Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Non più e non ancora: riflessioni tra cultura, tecnologia e società

Thinking
Non possiamo risolvere i problemi usando lo stesso tipo di pensiero che abbiamo usato quando li abbiamo creati.
Albert Einstein (1879 – 1955).

La riflessione di Einstein si presta particolarmente bene al tempo presente, in cui non c'è più il sistema di certezze della modernità e non c'è ancora un nuovo sistema economico, sociale e culturale.

Il fenomeno è evidente nel triangolo cultura-tecnologia-società. Quando cambiano realmente i modi di comunicare, cambia anche la società. E cambia anche la cultura veicolata attraverso le tecnologie della comunicazione. Così come cambiano le tecnologie attraverso cui si realizzano i prodotti culturali.

In Italia, il cambiamento riguarda soprattutto il passaggio dalla cultura televisiva a quella post-televisiva. Finora, i bisogni di comunicazione degli italiani sono stati assolti principalmente dalla tv generalista e dal telefono (prima fisso e dopo mobile).

Ora, si potrebbe aprire un ampio dibattito sul rapporto fra linguaggi della scrittura e linguaggi visivi. Ma tornando a noi: in questi anni di transizione si stanno sviluppando culture che esulano dal generalismo della modernità, con un progressivo avvicinamento tra la parte tecnica e quella intellettuale. Per molti anni, le due parti hanno percorso strade diverse, con il "tecnico" che conosceva la parte tecnica ma non aveva la visione d'insieme dell'intellettuale, e l' "intellettuale" che interpretava il mondo dall'alto ma senza confrontarsi con la pratica.

Oggi le due strade iniziano, in qualche modo, a toccarsi, soprattutto grazie alla cultura ibrida generata dall'innovazione digitale (tale fenomeno non riguarda tutta la popolazione italiana, ma la tendenza è questa).

Non è un caso che la Chiesa Cattolica, storicamente attenta ai fenomeni della comunicazione, sia presente, ad esempio, su Twitter con la recente apertura di un profilo per papa Benedetto XVI.

Ed oggi, l'Agenda Digitale è entrata a far parte di una legge dello Stato italiano, attraverso l'approvazione anche alla Camera del Decreto Sviluppo bis, che contiene norme anche sulle start up italiane. Qui una prima sintesi a firma di Luca Tremolada sul sito del Sole 24 Ore. Nel file .pdf qui sotto, si trova il testo integrale della legge (33,5 MB, 478 pagine, con norme su Agenda e Identità Digitale a partire da pag. 76).

Scarica Testo Legge approvata dal Parlamento Italiano con norme su Agenda e Identità Digitale – 13 dicembre 2012.pdf


D'altra parte, la cultura dei makers – ossia di coloro che creano oggetti, prodotti e servizi usando le tecnologie – è uno dei tratti fondamentali del futuro prossimo, come osserva Chris Anderson (tra i "guru" mondiali dell'innovazione) nel suo recentissimo libro Makers. The New Industrial Revolution (attualmente disponibile soltanto in lingua inglese, con editore Crown Business, New York 2012).

Inoltre, il megatrend degli eventi trova ora anche una start up italiana dedicata: Plannify, nata all'interno dell'incubatore Digital Magics. Strutturato come un motore di ricerca, Plannify permette di geolocalizzare eventi culturali, spettacoli, manifestazioni ed iniziative nelle aree di: Milano, Roma, Firenze, Genova, Salerno, Rimini, Torino, Brescia, Napoli, Palermo, Pescara, Catania, Venezia, Bari, Cagliari, Verona, Bologna, Padova.

Ma nonostante l'aumento degli eventi, non solo in àmbito culturale ma in tutti i settori professionali, perché in Italia la cultura è ridotta così male? Una valida risposta è fornita da Daniele Pittèri, esperto di comunicazione e industrie culturali, nel primo post sul suo blog su ilfattoquotidiano.it.

Dalla cultura in senso generale passiamo ora alla cultura della conciliazione, con la firma del Trattato tra Italia, Francia e Svizzera per la costituzione dell'Unione Europea dei Mediatori. L'evento si svolgerà a Roma il 18 dicembre 2012, dalle 10.30 alle 18, nella Nuova Auletta dei Gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati, via di Campo Marzio, 78. L'organizzazione è a cura del Forum Nazionale dei Mediatori e l'accesso alla sala sarà consentito a 250 persone, selezionate tra formatori, mediatori e responsabili di organismi. Per informazioni: segreteria@forumnazionaledeimediatori.it.

Di taglio istituzionale sarà anche la presentazione di domani 14 dicembre 2012 a Roma, nella sede dell'ENEA-Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile (via Giulio Romano, 41, ore 10) del Rapporto sulla Green Economy per uscire dalle due crisi: economica e climatica. Il Rapporto, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e dall'Enea con il coordinamento di Edo Ronchi e Roberto Morabito, sarà discusso con i curatori e con Corrado Clini (ministro dell'Ambiente), Giovanni Lelli (commissario Enea), Andrea Bianchi (direttore generale per la competitività, Ministero dello Sviluppo Economico), Linda Laura Sabbadini (direttore Dipartimento Statistiche Sociali ed Ambientali, ISTAT). Per informazioni: uffstampa@enea.it.

Ed ancora in tema di sostenibilità ambientale, sabato 15 dicembre 2012 alle 11.30 a via del Casale Lumbroso, 169, a Roma, presso la sede di Radiotaxi d'Italia, si terrà la presentazione del progetto Via col Verde, che riguarda la mobilità sostenibile e l'implementazione di una flotta di taxi elettrici alimentati attraverso fonti rinnovabili. Il progetto, coordinato da Unione Radiotaxi d'Italia e patrocinato dal Ministero dell'Ambiente, vede la collaborazione di Renault, Toyota, Telecom Italia, Underground Power e Master in Eco-Mobility Management dell'Università Luiss di Roma.

Scarica Informazioni progetto "VIA COL VERDE" – Roma, 15 dicembre 2012

Sabato 15 dicembre 2012 sarà anche la data del party natalizio di The Hub Roma, a partire dalle ore 18 nella sede in viale dello Scalo San Lorenzo, 67 (Roma). Durante l'incontro, verrà costruito un albero di Natale sostenibile, con oggetti donati e con immagini che possono essere inviate a: host@hubroma.net. Per registrazioni all'eventoqui. Nella giornata precedente (14 dicembre 2012), The Hub Roma ospiterà un incontro sulla sostenibilità urbana e sulla cittadinanza attiva tenuto da Chiara Camponeschi, studiosa di geografia urbana tra Europa e Canada. Alle 0re 19, con ingresso gratuito per gli hubbers e 5 euro di entrata per tutti gli altri. Introdurrà la serata Cristiano Siri, user experience designer e co-fondatore di The Hub Roma.

Ancora a Roma, si tratterà di start up nell'incontro Startuppiamo? a cura dell'acceleratore d'impresa EnLabs, martedì 18 dicembre 2012 alle 16.30 all'Università Luiss, sede in viale Romania, 32, aula Toti. E' un evento di business networking per fare incontrare startuppers con investitori ed imprenditori. Ingresso gratuito. Per informazioni: info@enlabs.com.

Anche sul versante delle culture contemporanee tradizionali, non mancano le iniziative protese al domani.

Ad esempio, Clang è un interessante progetto, diretto da Sasha Vinci, che mira a coniugare arte contemporanea e territorio a Scicli (Ragusa, Sicilia), con la partecipazione di vari soggetti attivi in progetti culturali. L'inaugurazione avverrà il 23 dicembre 2012 alle ore 18 a Scicli, in via Francesco Mormino Penna, 23, quando verrà aperto questo spazio espositivo e di ricerca dedicato alle arti contemporanee.

Dalla Sicilia a Milano, ora, con la presentazione odierna del corso di formazione per operatori editoriali nel fumetto e nel graphic novel, a cura dell'Alta Scuola in Media, Spettacolo e Comunicazione dell'Università Cattolica di Milano e della Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano, in programma dal 18 al 22 febbraio 2013 a Milano. Riferimenti nel file .pdf qui sotto.

Scarica Presentazione 'Il fumetto tra presente e futuro. Corso per operatore editoriale nel fumetto e  nel graphic novel' – Milano, 18-22 febbraio 2013

Si torna a Roma, adesso, dove fino al 16 dicembre 2012 si svolge la terza edizione di Belvedere, festival dedicato alla nuova generazione di riviste d'arte e costume. Organizzato dalla sede di Roma dello IED-Istituto Europeo di Design, l'evento approfondisce la dimensione dei linguaggi visivi, a livello nazionale ed internazionale, spaziando dalla grafica alla fotografia, dalla moda all'arte fino alla pubblicità. Tre le sedi: Macro-Museo d'Arte Contemporanea Roma (via Nizza, 138), Casa delle Letterature (piazza dell'Orologio, 3), sede IED di via Giovanni Branca, 122. Ingresso libero.

Per una panoramica sul mondo dell'arte e della cultura contemporanee, si può consultare anche il portale www.insideart.eu.

Chi è in cerca di un testo sull'evoluzione dell'esperienza metropolitana (dal concetto di spazio pubblico fino all'idea di smart city, passando per le nuove tecnologie e i nuovi media), può leggere il libro Screen City di Simone Arcagni (Bulzoni editore, Roma 2012). L'autore è ricercatore all'Università degli Studi di Palermo e si occupa di schermi mediali, interfacce di comunicazione e culture audiovisive.

Durante il 2013, torneranno in libreria anche le opere di un grande innovatore italiano: Adriano Olivetti, precursore di una visione lungimirante del rapporto tra impresa, cultura e territorio. Notizie in merito qui, sul sito della Fondazione Olivetti.

E a proposito di notizie e mondo dell'informazione, è da leggere questo recente post del giornalista del Sole 24 Ore Daniele Lepido, sul sito del Sole 24 Ore, dal titolo: PR lessons, l'e-book per difendersi dagli uffici stampa (e dai giornalisti).

Chiudiamo con una infografica sulla piramide dei bisogni sociali espressi tramite i social media. [fonte: Lombok Design, 2012]

Piramide dei bisogni sociali by Lombok Design - 2012