Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Notizie di oggi e ricordi di ieri, sotto il sole d’agosto

Va bene, lo ammetto: l’immagine qui sopra mi è stata inviata dalla Sicilia, qualche giorno fa, da un mio amico (smile).

Il periodo centrale dell’estate è il tempo in cui, di solito, i ritmi rallentano, e volendo ci si può lasciare andare un po’ ai ricordi.

Siamo nel 2016, e per gli appassionati del calcio italiano, quest’anno ricorre il decennale del Mondiale vinto dall’Italia in Germania. Che altro succedeva dieci anni fa? Nell’estate del 2006 a Londra, ricordo che ci furono giornate molto calde dal punto di vista climatico; Federer e Nadal davano vita ad una delle più avvincenti rivalità nella storia del tennis; YouTube iniziava a esplodere; il Movimento 5 stelle sarebbe nato pochi anni dopo; io giravo tra Roma, Milano, Londra e altri luoghi; fu l’ultimo anno di corse di Schumacher con la Ferrari;  c’era lo scandalo di Calciopoli e l’Inter si avviava a dominare gli anni successivi del calcio italiano con l’intreccio Moratti-Mancini-Mourinho e con una squadra di primo piano; Facebook aveva due anni di vita, Twitter era appena nato e Instagram non era ancora nato; dopo una grande rimonta durante il campionato, in quell’anno Valentino Rossi perse un Mondiale di Motociclismo all’ultima gara, e il titolo andò al pilota Usa Nicky Hayden; i mercati borsistici andavano bene e ancora non c’erano grandi avvisaglie di tutto ciò che sarebbe successo negli anni seguenti.

Come vadano le cose nel 2016, invece, lo sappiamo tutti…

Quest’anno, peraltro, per una combinazione di statistica e fatalità, sono finora avvenuti numerosi decessi di persone note, tra cui il musicista David Bowie, il regista cinematografico Ettore Scola, l’attore Alan Rickman, l’attrice Victoria Wood, il filosofo Umberto Eco, l’attore Paolo Poli, l’ex calciatore e allenatore Cesare Maldini, l’ex calciatore e allenatore Johan Cruyff, l’ex pugile Muhammad Ali (Cassius Clay), l’architetto e designer Zaha Hadid, il musicista Prince, il politico Marco Pannella, l’attore ed ex nuotatore Bud Spencer (ovvero Carlo Pedersoli), il regista cinematografico Michael Cimino, lo scrittore Valentino Zeichen, la stilista Marta Marzotto, l’attrice Anna Marchesini, la giornalista e scrittrice Pia Pera.

Che allegria in questo post…

Cerchiamo di passare allora a qualche notizia più “viva”.

Ad esempio, ieri è iniziato ufficialmente un evento che rappresenta una vera e propria celebrazione della vita: le Olimpiadi, che nell’edizione 2016 (la 31esima dell’era moderna) si svolgono a Rio de Janeiro (Brasile) fino al 21 agosto.

I Giochi Olimpici sono un evento gigantesco, molto complesso da organizzare e sempre interessante da vedere.

Tornando in Italia, domani in Calabria, ad Amantea (Cosenza) inizierà la quarta edizione del festival cinematografico internazionale  La Guarimba (7 – 11 agosto 2016): si tratta di una interessante iniziativa ideata da Giulio Vita e dal suo team di giovani collaboratori, con l’obiettivo di “riportare il cinema alla gente e la gente al cinema“, per dirlo con le loro parole. Fiction, animazione, videoclip, documentari sono i principali generi audiovisivi di questo festival, che dal 2013 ad oggi si è allargato anche ad altre aree della produzione culturale (libri, cinema ambulante, street art, illustrazione).

E dal Sud, in particolare dalla Sicilia, arriva Luca Vullo, regista di audiovisivi che vive a Londra e viaggia in tutto il mondo. Oltre alle attività in ambito cinematografico/documentaristico, Vullo è anche esperto in gestualità italiana: ossia un codice di comunicazione tra i più pratici e simpatici al mondo. E Vullo è riuscito a farne anche materia di insegnamento, creando lezioni di gestualità italiana svolte in università e organizzazioni di tutto il mondo.

Risaliamo ora a Roma, dove nei prossimi tempi chiuderà definitivamente uno dei luoghi simbolo dell’abbigliamento “popolare”: i magazzini MAS a via dello Statuto 11. In realtà, i magazzini MAS hanno rappresentato una forma di “centro commerciale alla romana”, dove oltre agli abiti si potevano trovare numerose altre merci, con una originale fusione tra commercio, consumi e tradizioni popolari. Mercoledì 10 agosto 2016, ore 18 – 20, nella sede di MAS a via dello Statuto 11, le vetrine di MAS saranno animate da una performance artistica intitolata Camerini/Cambi d’Artista, e a partire dalle ore 22,30 si svolgerà una performance notturna con musica, arte e realtà aumentata. Il progetto Camerini/Cambi d’Artista proseguirà fino all’8 settembre 2016, ore 9 – 19,45. Per informazioni: camerinicamerini@gmail.com.

E a questo punto, come sta andando l’estate degli italiani? Qualche risposta si può trovare nel programma radiofonico di intrattenimento Colpo di sole, in onda dal 1 agosto 2016 su Rai – Radio 2, ore 15 – 16,30, dal lunedì al venerdì. A condurre il programma, Marco Ardemagni (soprannominato il poeta alla zuava), Alessandro Mannucci (soprannominato il nippo rocker), Gabriella Greison (soprannominata la fisica bestiale).

Questa estate, inoltre, è diventato virale il fenomeno di Pokémon Go. Per chi volesse saperne di più, è stato appena pubblicato l’e-book Pokémon Go Mania. La prima guida italiana per capire il fenomeno che sta conquistando il mondo di Gabriele Niola, Libromania-De Agostini editore 2016. L’autore è giornalista e critico nei settori del cinema, dei videogames e dell’intrattenimento digitale.

Un fenomeno di massa che esiste da molto tempo, invece, è il calcio. L’antropologo ed etnologo francese Marc Augé ha cercato di spiegare i rituali che avvicinano il calcio ad una dimensione religiosa nel suo libro Football. Il calcio come fenomeno religioso, Edizioni Dehoniane 2016.

Infine un fatto che, in questi tempi tribolati, strappa un sorriso (soprattutto ai maschi): la nota showgirl e modella italo-croata Nina Moric ha appena aperto il suo account su Twitter. Non so voi, ma per me è una notizia da dare (smile).

Nel fuso orario dell’Italia, ci stiamo avvicinando all’orario dell’aperitivo: dunque in questo momento c’è chi si sta preparando a questo rituale. Altri, invece, potrebbero approfittare dello spopolamento che si verifica a quest’ora sulla spiaggia per organizzare al volo una rudimentale partita a calcetto sulla sabbia, assieme ad amici e/o emeriti sconosciuti in grado di correre a quest’ora della giornata (smile).

Direi che per questo sabato agostano possa andare bene così (smile).