Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Aggiornamenti su come esportare prodotti e servizi dall’Italia agli Stati Uniti

All’interno dell’economia italiana, le esportazioni sono un’area da tenere in considerazione. Soprattutto per quanto riguarda la moda, il design, l’enogastronomia, la meccanica di precisione, i macchinari industriali.

L’export italiano, peraltro, sta reggendo la crisi di questi anni.

E come è noto, gli Stati Uniti d’America sono open for business. La tradizionale apertura agli affari da parte degli USA può avere, a volte, dei momenti di rallentamento, ma la dinamicità di fondo dell’ambiente imprenditoriale statunitense è un fatto certo.

Per coloro che fossero interessati ad entrare nel mercato Usa, c’è anche il corso di formazione su come fare per esportare negli Stati Uniti, organizzato da ExportUSA, società di diritto statunitense basata a New York, con sede anche in Italia, a Rimini. Le attività di ExportUSA sono iniziate nel 2003 e consistono nel fornire alle piccole e medie imprese italiane il know-how per esportare negli Stati Uniti.

Il corso si svolgerà sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre 2017 a Rimini, Corso D’Augusto 136, ore 9,30 – 17,30, ed è rivolto soprattutto a imprenditori, export managers, consulenti aziendali, investitori. Costo: 650 euro, con possibilità di alloggio in un hotel convenzionato.

I docenti saranno: Muriel Nussbaumer (CEO ExportUSA, rappresentante in Italia della Italy – America Chamber of Commerce di New York), Lucio Miranda (Presidente ExportUSA), Alessandro Colnago (Vice Presidente ExportUSA), Andrea Fantozzi (partner Prager Metis e docente universitario).

Durante le due giornate di corso, ogni partecipante avrà a disposizione anche 30 minuti di dialogo privato per approfondire il caso della propria azienda/attività.

Tra gli argomenti che verranno trattati: la situazione attuale e le prospettive future del mercato Usa, cosa fare e cosa non fare quando si approccia il mercato americano, il sistema legale statunitense, come esportare e come distribuire i prodotti sul territorio americano, i Millennials, e-commerce e mobile commerce, aprire una azienda negli Usa, fiscalità, contabilità, fatturazione, sales tax, dichiarazione dei redditi, visti per poter entrare e lavorare negli Stati Uniti, contrattualistica, assicurazioni, contratti di assunzione, spedizioni internazionali e pratiche di sdoganamento, logistica.

Sono previste anche delle esercitazioni: come scrivere una e-mail di presentazione della propria azienda/attività, e la simulazione di un incontro con un buyer americano.

Per informazioni di dettaglio e per iscriversi: qui.