Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Alla ricerca di nuove forme di welfare e di imprenditoria in Italia

In Italia, è ormai evidente la necessità di creare forme di welfare e di imprenditoria che siano adatte a questa epoca.

Se ben gestito, infatti, il rapporto tra welfare e imprenditoria può produrre risultati utili per il Paese.

Ad esempio, un’area sempre più rilevante è quella del welfare “su misura” per le aziende. Su questa frontiera lavora Jointly, società co-fondata e guidata da Francesca Rizzi a Milano, che si occupa di trovare soluzioni specifiche di welfare per le aziende italiane.

«Le aziende, il Terzo Settore e lo Stato sono tre mondi abituati a ragionare con logiche diverse –spiega Francesca Rizzi –, ma con una sinergia efficace fra queste realtà si possono creare grandi opportunità per il welfare del futuro».

E di welfare si parlerà in occasione del convegno L’industria del welfare: settore trainante per la crescita del Paese, in programma martedì 7 novembre 2017 a Roma, alla Camera dei Deputati, Piazza di Montecitorio, sala Aldo Moro, ore 10 – 14. Ingresso gratuito con registrazione obbligatoria qui.

Il convegno è promosso dall’Intergruppo Parlamentare per la Sussidiarietà. Nel corso della mattinata, Andrea Rapaccini (presidente MBS Consulting) ed Enea Dell’Aglio (amministratore delegato Innovation Team-Gruppo MBS) presenteranno l’Osservatorio “Il bilancio di Welfare delle Famiglie Italiane”. Tra i relatori che discuteranno del futuro del welfare in Italia: Mario Calderini (docente di Ingegneria Gestionale al Politecnico di Milano), Mauro Magatti (docente di Sociologia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano), Edoardo Patriarca (deputato Partito Democratico, membro della Commissione Affari Sociali), Antonio Palmieri (deputato Forza Italia, membro della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione), Guglielmo Picchi (deputato Lega Nord, membro della Commissione Affari Esteri e Comunitari), Raffaello Vignali (deputato Alternativa Popolare, membro della Commissione Attività Produttive).

Se il welfare ha bisogno di cambiamenti utili, ancora maggiore è la necessità di sviluppare forme di imprenditoria che tengano conto degli sviluppi provenienti dal mondo del digitale.

La crescita attraverso la trasformazione digitale è il tema dell’edizione 2017 del forum nazionale dei giovani imprenditori di Confcommercio – Imprese per l’Italia.

L’incontro è in programma a Roma, nella sede di Spazio Novecento, Piazza Guglielmo Marconi 26/b, nelle giornate di martedì 7 novembre 2017 (ore 14 – 19) e mercoledì 8 novembre 2017 (ore 9 – 13). A moderare i dibattiti nelle due giornate: Gianni Riotta (giornalista La Stampa, docente alla Princeton University, Usa) e Barbara Serra (giornalista Al Jazeera, sede di Londra). Fra i temi in discussione: nuova concorrenza e nuove regole per il mercato, le infrastrutture e il piano per la banda larga, dall’invecchiamento della popolazione ai nuovi flussi migratori, istruzione e formazione in uno scenario digitale. Ingresso gratuito con registrazione obbligatoria qui. Per informazioni: giovanimprenditori@confcommercio.it.