Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Il restyling della rivista “linus”

La sopravvivenza delle testate è diventata un problema rilevante per gran parte di chi lavora nel mondo editoriale. In Italia, il fenomeno è ancora più accentuato a causa della bassa percentuale di lettori sul totale della popolazione.

Ed è dunque una notizia il rilancio editoriale di linus: storica rivista italiana, nata nel 1965, dedicata al fumetto, alla satira e alla cultura contemporanea.

Da oggi, è disponibile nelle edicole e nelle librerie in Italia, il nuovo linus (122 pagine, 6 euro), pubblicato da La nave di TeseoBaldini+Castoldi. La versione rinnovata della rivista sarà presentata al Salone del Libro di Torino, domenica 13 maggio 2018, nello spazio Arena Bookstock, ore 17.30, con Elisabetta Sgarbi, Igort, Manuele Fior e Davide Toffolo.

Nuovo direttore, nuova veste grafica, nuovo concept editoriale, con un ritorno alle origini.

Elisabetta Sgarbi, direttore responsabile di linus, ha affermato: «“linus ritorna bambino” è una constatazione e insieme un invito che abbiamo scelto per connotare questo nuovo inizio. Un inizio nel solco di una tradizione bella che ha tra i suoi alfieri anche Umberto Eco, fondatore della casa editrice La Nave di Teseo. Il nuovo direttore, Igort – già fondatore e direttore di Oblomov –, e La Nave di Teseo lavoreranno con energia e entusiasmo per rendere la rivista aperta a nuovi linguaggi, intelligente, ironica e capace di interpretare il mondo. Non a caso, il tono di questo nuovo inizio è segnato da un autore come Michel Houellebecq, scrittore che, come pochi, è in grado di anticipare dove sta andando il mondo

Igort, direttore editoriale di linus, ha spiegato: «Pensando al motto linus ritorna bambino”, abbiamo lavorato, con la nuova redazione, per recuperare lo spirito originario della più antica antologia di strip del mondo. Sul nuovo linus saranno ospitati grandi fumetti di livello internazionale, da Spiegelman a Bodé, da Seth a Calvin & Hobbes, nella tradizione delle strip, ma anche racconti originali dei grandi maestri del graphic novel. Per la prima volta in Europa e nella storia di linus, sarà infatti pubblicato il lavoro di Yoshiharu Tsuge, Nejishiki: un manga che ha rivoluzionato la storia del fumetto. E poi avremo l’originale abbecedario di Houellebecq, i padri del fumetto come Feininger, fino ad autori italiani come Davide Toffolo».

La copertina che inaugura il nuovo corso è un’opera inedita di Art Spiegelman, uno dei più apprezzati e prestigiosi fumettisti viventi, che collaborerà con linus anche per i prossimi numeri.
Sono previste anche rubriche su musica, letteratura, serie tv e cinema.

Non resta che augurare buon lavoro a chi realizza linus e buona lettura a chi deciderà di acquistarlo.