Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Business italo globali a Londra e a New York, senza dimenticare la Nuova Zelanda

I business italo globali nei Paesi anglosassoni sono sempre in attività, a volte con velocità maggiore e a volte con velocità minore.

Per migliorare i rapporti di business tra l’Italia e il Regno Unito, Matteo Cerri – imprenditore ed investitore, Ceo The Family Officer Group (Londra), residente a Londra dal 1997 – e la Italian Parliamentary Association for friendship between Italy and UK hanno organizzato la prima edizione dell’Italy – UK Community & Business Forum, in programma a Londra venerdì 9 novembre e sabato 10 novembre 2018, in varie sedi: il sito di riferimento è qui.

Sia il Regno Unito (a causa della Brexit) sia l’Italia (a causa della situazione politica ed economica) stanno vivendo una fase di incertezza, con una visione poco chiara delle proprie prospettive a breve e a medio-lungo termine.

In un momento come questo, dunque, risulta ancora più importante il confronto con la comunità italiana a Londra e in generale in UK.

E osservando la lista degli speakers, si tratta di una rara occasione per ascoltare nello stesso momento voci provenienti dall’imprenditoria, dalla politica e dalla diplomazia: tra i partecipanti alla due giorni londinese, infatti, vi saranno Matteo Cerri (Founder & Ceo The Family Officer Group); Marco Villani (Console Generale d’Italia a Londra, dal 2018), Lord Snape of Wednesbury (UK House of Lords), Raffaele Fantetti (Senatore Italiano, Forza Italia, eletto nella Circoscrizione Europa), Elisa Siragusa (Deputata Italiana, Movimento 5 Stelle, eletta nella Circoscrizione Europa), Massimo Ungaro (Deputato Italiano, Partito Democratico, eletto nella Circoscrizione Europa), Barbara Grosso ( Vice Sindaco di Genova con delega al marketing territoriale), Franco Mignemi (Founder & Partner ipagoo), David Netherton (Partner Rivitalizza by Shield Risk Management), Domenico Moro (Managing Director Prosperise Capital), Steven Freudmann (presidente Institute of Travel and Tourism).

Il confronto pubblico con la comunità italiana nel Regno Unito si svolgerà sabato 10 novembre 2018, ore 10.30 am (UK time) al King’s College, Strand, London WC2R 2LS, con la partecipazione dei parlamentari Fantetti, Siragusa, Ungaro.

Venerdì 9 novembre 2018, alle ore 2.30 pm al London Marriott Park Lane, 140 Park Lane, Mayfair, London W1K 7AA, avrà luogo l’incontro focalizzato sulle esigenze e sulle proposte degli imprenditori italiani nel Regno Unito.

Anche a livello diplomatico, peraltro, si sta cercando di rafforzare il collegamento imprenditoriale tra Italia e Regno Unito: su iniziativa dell’Ambasciatore d’Italia nel Regno Unito, Raffaele Trombetta (in carica dal 2018), a settembre 2018 è stato avviato Italy 4 Innovation, un ciclo di incontri all’Ambasciata d’Italia a Londra, soprattutto per mettere in collegamento startups italiane innovative con investitori basati a Londra.

C’è dinamismo anche dall’altra parte dell’Atlantico, negli USA.

La Italy – America Chamber of Commerce è attiva dal 1887, con l’obiettivo di stimolare il business tra Italia e Stati Uniti d’America.

Tra i prossimi eventi organizzati dalla Italy – America Chamber of Commerce a New York, c’è l’Italian Luxury Summit (7 novembre 2018, 7.30 am – 2 pm, 10 Hudson Yards, corner of 10th Avenue + West 30th Street), presso sede di Boston Consulting Group. Tra gli speakers: Alberto Milani, presidente Italy – America Chamber of Commerce; Claudia Cividino, CEO Americas, Bally; Steve DiFillippo, Founder and Owner, Davios Northern Italian Steakhouse; Annette Greene, Fragrance Foundation, Author, Global Consultant; Francois Luiggi, General Manager, The Pierre; Lauren Marrus, CEO, Dempsey & Carroll; Mauro Porcini, SVP and Chief Design Officer, PepsiCo; Edie Rodriguez, Americas Brand Chairman/Corporate Special Advisor, Ponant; Greg Furman, Founder, The Luxury Marketing Council. Programma di dettaglio nel file .PDF di seguito.

Programma Italian Luxury Summit – New York, 7 novembre 2018 .PDF

Per chi è in Italia, ed è interessato ad un focus sul rapporto tra la regione Veneto e gli Stati Uniti, giovedì 15 novembre 2018, ore 18, a Montecchio Maggiore (Vicenza), nel Salone d’onore di Villa Cordellina, si svolgerà l’incontro pubblico Vicenza e gli Stati Uniti. Un patrimonio di relazioni commerciali, politiche e culturali da arricchire. L’evento prenderà spunto dal libro We the Italians. Cinquanta interviste sull’Italia negli USA di Umberto Mucci (Armando editore, 2016). Interverranno: Umberto Mucci, fondatore e CEO We the Italians; Erik M. Berdy, Guarnigione USA in Italia, comandante; Antonio Ferragù, American Chamber of Commerce in Italy, rappresentante per il Veneto; Fabio Finotti, Università della Pennsylvania e Università di Trieste, docente di Letteratura Italiana; Abdel Perera, Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, vicecapo della sezione Consolare. Modererà il dibattito, Francesca Zilio, fondatrice di Nation Brand Italia, ricercatrice in Storia delle relazioni internazionali.

Ora, un Paese che per la sua collocazione geografica viene considerato agli antipodi del mondo: la Nuova Zelanda.

Questo Paese di quasi 5 milioni di abitanti può essere una frontiera da esplorare per i business italo globali.

E martedì 20 novembre e mercoledì 21 novembre si svolgerà l’edizione 2018 del Made in Italy Expo in Nuova Zelanda, ad Auckland: evento organizzato dalla Italian Chamber of Commerce in New Zealand, con il sostegno dell’ICE – Italian Trade Agency, dell’Ambasciata d’Italia a Wellington, delle aziende Ferrero, Peroni, Lufthansa. Si tratta dell’unica fiera commerciale in Nuova Zelanda dedicata alla promozione di prodotti e servizi italiani, sia tradizionali sia innovativi. Programma di dettaglio nel file .PDF di seguito.

Programma Made in Italy Expo 2018 – Auckland, 20-21 novembre 2018 .PDF