Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Istruzioni su come cercare lavoro in Inghilterra

Nonostante l’incertezza che regna sulla Brexit, fare esperienza lavorativa nel Regno Unito dà più valore al proprio curriculum, ed è anche una occasione per crescere come persona.

Nel caso del Regno Unito, bisogna considerare che la capitale – Londra – genera circa il 30% del Prodotto Interno Lordo del Paese, ed è una metropoli nella quale convivono e lavorano persone provenienti da tutto il mondo.

In un tessuto sociale così competitivo come Londra, c’è sempre qualcun altro che ambisce a occupare certe posizioni lavorative.

Per evitare di rimanere stritolati dal sistema lavorativo britannico, bisogna sapere come muoversi.

Sicuramente, Teresa Pastena – che nel 2012 ha fondato CV&Coffee a Londra – può dare indicazioni utili su come muoversi per cercare lavoro in Inghilterra.

Expat italiana dal 2008, Pastena ha lavorato in diversi Paesi europei e dal 2012 dirige CV&Coffee, con la quale favorisce l’incontro tra candidati italiani e aziende/enti/associazioni britanniche.

Nel corso degli anni, Pastena è stata invitata anche dal Consolato Italiano di Londra a tenere seminari su come trovare lavoro nel Regno Unito.

Dal 2019, riprenderanno i Career Advice Workshops gestiti da CV&Coffee. Gli incontri si terranno ogni ultimo giovedì del mese, con prime date: 31 gennaio 2019, 28 febbraio 2019, 28 marzo 2019.

«Questi incontri sono gratuiti – spiega Teresa Pastena perché vogliamo dare a tutti la possibilità di imparare a comunicare le proprie competenze, i risultati raggiunti, la propria “expertise”: sono informazioni fondamentali in un curriculum, e se mancano, quasi certamente si verrà scartati alle selezioni, anche quando si possiedono le competenze per fare un determinato lavoro. Durante questi workshops, parleremo di come valorizzare il proprio curriculum, di come scrivere una cover letter, di come creare e gestire il proprio profilo su LinkedIn, di come affrontare i colloqui di lavoro. In cambio, chiediamo una donazione di 10 sterline a persona, che sarà interamente devoluta a sostenere la ricerca sulle malattie genetiche, in particolare la fibrosi cistica. Gli incontri avverranno in partnership con l’INAS-CISL di Londra e si svolgeranno nella loro sede».

Le prenotazioni sono aperte.

Tutte le informazioni sono qui.