Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Politica, comunicazione, innovazione, e istituzioni da reinventare

I cambiamenti sociali, economici, politici, culturali avvenuti negli ultimi 10 anni hanno fatto emergere la comunicazione e l’innovazione tra i fattori vincenti per il futuro.

In Italia, peraltro, già dagli anni Novanta è emersa l’importanza della comunicazione per ottenere il consenso politico. Mentre l’innovazione non è ancora entrata pienamente del dibattito politico.

Nel frattempo, corre l’anno 2018: i social networks e i sistemi di comunicazione digitali sono diventati di uso quotidiano per molti italiani.

Nella mattinata di martedì 26 giugno 2018 a Roma, al Parlamento Italiano, Camera dei Deputati, con ingresso da Piazza Monte Citorio, sono in programma due incontri che analizzeranno il rapporto della politica con le pratiche contemporanee di comunicazione e con il mondo dell’innovazione.

Nel convegno Governare e comunicare. Il potere al tempo dei social, in sala Aldo Moro dalle ore 10 alle ore 13, interverranno: Filippo Ceccarelli, la Repubblica; Paolo Mancini, docente di Comunicazione Politica all’Università degli Studi di Perugia; Luca Morisi, Responsabile comunicazione di Matteo Salvini; Edoardo Novelli, docente di Comunicazione Politica all’Università Roma Tre, autore del libro Le campagne elettorali in Italia: protagonisti, strumenti, teorie (Laterza editore); Antonio Palmieri, deputato Forza Italia e responsabile Internet e Nuove Tecnologie di Forza Italia; modererà il dibattito Alessandra Sardoni, giornalista televisiva La 7. Ingresso gratuito, è previsto il tutto esaurito in sala.

Nella Sala della Regina, dalle ore 8,30 alle ore 13, si svolgerà l’Internet Day 2018, nel quale verrà presentato il 4° Rapporto Agi – Censis intitolato L’insostenibile leggerezza dell’essere digitale nella società della conversazione, realizzato nell’ambito del programma pluriennale “Diario dell’Innovazione” della Fondazione Cotec.

Lavoro ed economia, innovazione e sharing economy, informazione e disinformazione, privacy e cybersecurity, rete e intelligenza artificiale, scuola e Pubblica Amministrazione: questi i temi principali in discussione. Per affrontarli, l’agenzia giornalistica Agi – Agenzia Italia ha chiamato a raccolta alcuni esponenti del nuovo Governo italiano, delle aziende e delle istituzioni coinvolte nella trasformazione digitale.

Quale uso fanno gli italiani di Internet? Quale percezione hanno dei rischi e quanto tengono alla loro privacy? Quali problemi crea l’uso intensivo della Rete? A questi interrogativi darà risposta la presentazione del Rapporto, affidata al segretario generale del Censis, Giorgio De Rita.

L’evento andrà anche in diretta web sul sito agi.it. Per trasmettere il live streaming dell’evento sul proprio sito, inviare una e-mail a ufficio.stampa@agi.it.

Interverranno: il presidente dell’Internet Society Italiana Stefano Trumpy, il direttore Generale Cotec Claudio Roveda, il segretario generale Censis Giorgio De Rita, il Ministro dello Sviluppo economico, del Lavoro e delle Politiche Sociali Luigi Di Maio, il presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Angelo Marcello Cardani, Antonio Palmieri (deputato Forza Italia), Anna Ascani (deputata PD), il Sottosegretario all’Economia e alle Finanze Laura Castelli, il presidente Autorità Garante per la Protezione dei Dati Personali Antonello Soro, il direttore Public Policy di Google in Italia, Francia, Grecia e Malta Giorgia Abeltino, il responsabile della Public Policy di Facebook in Italia, Grecia, Malta e Cipro Laura Bononcini,  il presidente di Confindustria Digitale Elio Catania, il managing director di Foodora Italy Gianluca Cocco, il country manager di Airbnb in Italia Matteo Frigerio, il general manager di Deliveroo in Italia Matteo Sarzana, il General Manager di Uber in Italia Carlo Tursi, il presidente del CNR-Consiglio Nazionale delle Ricerche Massimo Inguscio, il Ceo di Fastweb Alberto Calcagno, il Ceo di Wind Tre Jeffrey Hedberg, il direttore del Laboratorio Nazionale di Cybersecurity Paolo Prinetto, il Sottosegretario all’Istruzione, all’Università e alla Ricerca Salvatore Giuliano, il Commissario Straordinario per l’Attuazione dell’Agenda Digitale Diego Piacentini, il Ministro per la Pubblica Amministrazione Giulia Bongiorno. Coordina il dibattito il direttore dell’agenzia Agi, Riccardo Luna.

Ingresso gratuito, per registrarsi inviare una e-mail a: ufficio.stampa@agi.it.

Il grande tema di fondo, quando si trattano questi argomenti, è il rinnovamento delle istituzioni. E RENA è una comunità civica dove si elaborano politiche innovative per il miglioramento dell’Italia. Nel corso degli anni, RENA ha incontrato e collaborato con associazioni, imprese, pubbliche amministrazioni e innovatori che si dedicano a trasformare il Paese.

Tra le attività di RENA, c’è anche la summer school Reinventare istituzioni, che quest’anno si svolgerà a Matera (Basilicata) dal 29 agosto al 2 settembre. Si tratta di giornate laboratoriali, rivolte soprattutto ad amministratori locali, innovatori, studenti e professionisti, in cui si discuterà di come creare ed attuare politiche in grado di offrire risposte strutturali alle trasformazioni che attraversano il tessuto socio-economico dell’Italia. Costo della summer school: 300 euro. Candidature entro il 30 giugno 2018, a questo link.