Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Creatività italo globali, al di fuori della comfort zone

L’immagine qui sopra comunica già parecchie cose.

Ma è bene ribadire che siamo entrati in un’epoca nella quale bisogna andare fuori dalla comfort zone per ottenere qualche risultato.

Ciò è ancora più vero per chi lavora nel mondo della comunicazione: ovvero un mondo che sta attraversando cambiamenti importanti. Oggi tutti parlano (o cercano di parlare) di creatività e innovazione, ma non tutti sanno fare davvero creatività e innovazione.

In tal senso, un terreno particolarmente interessante è quello delle creatività italo globali, dove alcune realtà “giovani” stanno operando in maniera interessante.

Ad esempio, The Big Now (nuovo nome di Now Available) è la prima agenzia creativa italiana ad aver aperto una sede operativa in Africa (Now Available Africa), tre anni fa in Ghana, ad Accra (Africa centro-occidentale). E martedì 15 marzo 2016, a partire dalle ore 19, a Milano (sede principale di The Big Now, che controlla al 51 per cento Now Availabe Africa), via Giovanni Masera, di fronte al civico 10, info tbn@thebignow.it, si svolgerà la serata di festeggiamenti per i tre anni di attività di Now Available Africa, che attualmente conta ventidue persone al lavoro nella sede di Accra, con un fatturato della sede africana triplicato negli ultimi tre anni.

A tre anni dall’apertura della nostra agenzia in Ghana – commenta Emanuele Nenna, Ceo di The Big Now – possiamo dire che la nostra intuizione imprenditoriale sia stata giusta, e stiamo iniziando a raccogliere i frutti economici del nostro investimento. Le prossime mosse vanno in due direzioni: da un lato, proporre servizi media evoluti, dall’altro lavorare sul mondo della moda, in forte espansione in Africa e molto vicino alle nostre corde in Italia“.

Proprio la moda sarà una delle protagoniste della serata, con la presenza di marchi e operatori del settore fashion, tra cui Manukafashion, Studio 1981 by Kana K. Brenu, Christie Brown, Charlotte Prive, Emma Bird, Mina Evans, Abudea Jensen. Ci sarà spazio anche per altre aree della creatività, come la fotografia (con la presenza di Thomas Pololi), la musica (con MusicXChange Ghana, Mousthapa Dembélé), e verrà anche presentata la Onlus The Small Now.

E le creatività italo globali non sono finite qui.

Machas è una delle più interessanti società di produzione creativa gestite da italiani a Londra. O meglio, da italiane. Infatti, sono entrambe donne le fondatrici: Valentina Guarneri e Rita Comi, che in questi giorni sono in viaggio di lavoro in Cina, a Shanghai. Tra l’altro, la loro società (nata nel 2011, con sede a Londra) ha anche una posizione aperta per un internship nell’area Social Media and Public Relations, con possibilità di assunzione a tempo pieno.

E sapevate che le chiavette USB e altri accessori tech ufficiali del film Batman vs Superman: Dawn of Justice (in uscita il 23 marzo 2016 nelle sale italiane) sono state fatte da italiani? Ebbene sì: l’azienda italiana Maikii, fondata nel 2008 da Matteo Fabbrini e Francesco Poloniato, è specializzata nella produzione e distribuzione di chiavi USB e accessori per l’elettronica di consumo, e attualmente ha sedi in Italia, Stati Uniti e Cina. All’interno dell’azienda, c’è un’area dedicata al segmento retail che realizza e distribuisce, a livello globale, alcuni prodotti su licenza, attraverso il brand Tribe. Il lavoro di produzione di queste chiavi USB fatte per Batman vs Superman è stato realizzato in coordinamento con Warner Bros. Pictures e DC Comics. Queste chiavi USB (da 16 GB) sono in edizione limitata e riproducono le sembianze di personaggi dell’immaginario come Batman, Superman, Wonder Woman, Catwoman, Joker. Il sito di riferimento per acquistare queste chiavi USB è qui.

Chiudiamo il “giro del mondo” fatto in questo post con una intera area geografica che viene a promuoversi in Italia: la Scandinavia. Da venerdì 18 a domenica 20 marzo 2016, a Milano, UniCredit Pavilion, piazza Gae Aulenti, si svolgerà Be Nordic: evento dedicato a chi è interessato al lifestyle e alla cultura della Norvegia, della Svezia, della Finlandia, della Danimarca. Particolarmente consigliato a chi è interessato al turismo, alla sostenibilità ambientale, alla moda, alla gastronomia, al design, all’architettura di questi Paesi; è possibile anche portare bambini. Sito dedicato: qui.

Uscire dalla comfort zone è faticoso ma ormai necessario.