Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Sconfiggere il tumore al seno, anche correndo

Una iniziativa di beneficenza che avevo segnalato l’anno scorso (su questo NòvaBlog), e la ripropongo anche quest’anno: la Race for the Cure.

Si tratta di un evento ideato dall’organizzazione Susan G. Komen Italia, sezione italiana dell’organizzazione internazionale Susan G. Komen di Dallas (Usa), attiva nella ricerca e nel finanziamento di cure per donne con tumore al seno.

Dal 2000, Komen Italia organizza una corsa di 5 chilometri a Roma, con ricavi devoluti alla ricerca e alla prevenzione sul tumore al seno. Per partecipare alla corsa, è necessario fare una donazione minima di 15 euro. Anche quest’anno, la corsa partirà dal Circo Massimo (centro storico di Roma) e si svolgerà domenica 15 maggio 2016 a partire dalle ore 10. Come di consueto, nelle due giornate che precedono la corsa (13 e 14 maggio nel caso di quest’anno), si svolgeranno iniziative di comunicazione sui temi della salute, dello sport e del benessere. Possono partecipare alla corsa (in alternativa, si può fare anche una passeggiata di 2 chilometri) sia adulti sia minorenni, e naturalmente possono correre anche donne che hanno sconfitto il tumore al seno o lo stanno affrontando. Tutte le informazioni sulle modalità di iscrizione sono qui, e il sito dedicato all’edizione di Roma è qui.

Nel corso degli anni, si sono aggiunte altre città: per quest’anno, sono previste corse anche a Bari (20 – 22 maggio 2016), Bologna (23 – 25 settembre 2016), Brescia (14 – 16 ottobre 2016).

A sostenere questa iniziativa, donne attive in diversi campi, tra cui: Linda Douglass (già direttrice comunicazione all’Ufficio della Casa Bianca per la Riforma della Sanità durante l’Amministrazione Obama, moglie dell’attuale ambasciatore degli Stati Uniti in Italia, John R. Phillips), Sarah Varetto (direttrice Sky Tg 24), Maria Grazia Cucinotta (attrice e produttrice cinematografica).

Correre fa sempre bene.