Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Alla ricerca dei nuovi eroi italiani

Con mia sorpresa, sono stato invitato a Heroes – Festival Euro-mediterraneo dell’Innovazione che si svolgerà da mercoledì 21 a venerdì 23 settembre 2016 a Maratea: una cittadina affacciata sul mare, di circa 5 mila abitanti, sulla costa tirrenica della Basilicata. E ho deciso di andarci (smile). [Ma poi non ci sono più andato, per via di vicende personali]

Questo festival, ideato da Michele Franzese, intende mostrare e far conoscere i nuovi eroi italiani: ovvero persone che stanno cercando di avviare attività innovative a vocazione imprenditoriale, tecnologica, sociale, culturale. Durante le tre giornate del festival, ci saranno gli interventi di investitori, business angels, creativi, designers, policy makers, ricercatori, studenti, innovatori, e parteciperanno anche alcune delle startups più interessanti del bacino euro-mediterraneo.

L’ingresso è a pagamento, ma sono disponibili dei codici sconto, da richiedere qui.

Il programma degli incontri è qui.

Per informazioni di carattere generale sul Festival e su Maratea: qui.

Già che ci siamo, vi dico anche che l’immagine in questo post mi è stata mandata da un mio amico che vive al Sud Italia (smile).

Naturalmente, oltre al festival di Heroes, nel Sud Italia ci sono anche altre realtà interessanti, ad esempio quelle raccolte nel libro Il Sud vola (2015) di Alessandro Cacciato, classe 1978, vicentino di nascita e residente in Sicilia dal 1994. Tecnologia, artigianato, agricoltura, politica e innovazione sociale sono i temi principali delle storie raccolte nel libro, che si può richiedere all’indirizzo e-mail: novamedi@virgilio.it.

Il mondo dell’innovazione si compone di numerose aree, e per quanto riguarda le startups culturali e creative, Capitale Cultura è uno dei principali acceleratori d’impresa per startups italiane nei settori della creatività e della cultura. Guidato dal manager culturale Antonio Scuderi, Capitale Cultura ha sedi operative a Milano e a Lugano-Massagno (Svizzera).

Tornando al Sud Italia, dal 15 settembre 2016 si potrà partecipare al bando Cultura Crea: si tratta del bando promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, gestito da Invitalia, che metterà a disposizione un totale di 114 milioni di euro per le startups, le imprese (for profit e no profit) e le organizzazioni del Terzo settore operanti nella filiera creativa, culturale e del turismo delle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Particolare attenzione, dunque, alle proposte di chi vuole avviare una nuova impresa che preveda innovazioni nei campi dell’economia della conoscenza, della conservazione, fruizione e gestione del patrimonio culturale, del turismo, del design e altri settori della filiera creativa.

Per chi fosse in Sicilia, il bando Cultura Crea sarà presentato lunedì 12 settembre 2016 a Palermo, ai Cantieri Culturali alla Zisa, alle ore 17, al padiglione 11, dietro il cinema De Seta, per poi spostarsi nelle botteghe per la presentazione. La presentazione è a cura di CLAC, ARCA e NEXT: i soggetti promotori di CREZI PLUS, il nuovo spazio polivalente per l’innovazione culturale che aprirà nel 2017 con il sostegno della Fondazione ConIlSud (Roma). Per informazioni: info@clac-lab.org.

Risaliamo ora al Nord, a Mantova per la precisione, per ArtLab 16: si tratta di un progetto della Fondazione Fitzcarraldo (Torino), realizzato in collaborazione con numerosi soggetti pubblici e privati. Giunto all’undicesima edizione, nel 2016 ArtLab rinnova il proprio format per percorrere l’Italia dal Nord al Sud in quattro tappe, con l’obiettivo di rafforzare la sua funzione di laboratorio nazionale permanente sulla cultura come fattore di sviluppo. La tappa di Mantova, Capitale Italiana della Cultura 2016, rappresenta il fulcro di questa edizione (l’evento approderà poi a Lecce il 27 e 28 ottobre 2016). Durante le giornate a Mantova (28 settembre – 1 ottobre 2016, ingresso libero) si discuterà di argomenti come le politiche dedicate alle startup culturali, le competenze per operare nella complessità del mondo contemporaneo, la necessità di mettere il pubblico al centro delle organizzazioni culturali, il rapporto tra cultura e welfare. All’interno del programma, sono previsti anche un incontro con alcuni membri della Commissione Cultura, Scienza e Istruzione della Camera dei Deputati per discutere della proposta di Legge C. 2950 in materia di startups culturali, e un incontro sulle prospettive delle startups e delle organizzazioni culturali italiane in Cina. Per iscriversi ad ArtLab 16: qui.

E per chi lavora nei mondi dell’università e della ricerca, è notizia recente l’accordo siglato tra la Fondazione Italia Camp (Roma) e il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, con riferimento alle aree: Healthcare, ICT, Green Energy. 

In termini concreti – afferma Armando Zambrano, presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri -, attraverso le nostre strutture coinvolgeremo gli Ordini Provinciali e gli iscritti in un processo di analisi della fattibilità tecnico-economica dei progetti selezionati dal mondo dell’accademia e della ricerca, per un loro trasferimento sul mercato”.

ItaliaCamp è sempre stata forte nello scouting di progetti dal mondo dell’università e della ricerca – spiega Federico Florà, presidente della Fondazione ItaliaCamp -. Nell’ultimo anno e mezzo, la Fondazione ha notevolmente ampliato e professionalizzato il proprio team di advisors. E grazie a questa partnership – unica nel suo genere – con il Consiglio Nazionale degli Ingegneri, potremo rafforzare la capacità di selezione e valutazione indipendente di brevetti e startups, con l’obiettivo di una loro valorizzazione presso aziende ed investitori italiani ed esteri”.