Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

I love affairs nell’epoca digitale

Nell’immagine: presentazione del libro L’amore ai tempi del globale di Tiziana Nenezic, Cooper editore, 2009. Sedute, da sinistra: Selvaggia Lucarelli (scrittrice, conduttrice radiotelevisiva, blogger, da gennaio 2018 direttrice di RollingStone.it), Tiziana Nenezic (scrittrice, italo americana, esperta in comunicazione, dal 2017 consulente presso Transearch a Miami), Giorgia Würth (attrice, conduttrice radiotelevisiva). Roma, aprile 2009, presso la boutique di articoli erotici da ZouZou.

Riscaldiamo l’inverno con un “caldo” post sui love affairs (smile).

Il tema è talmente ampio che può essere affrontato da vari punti di vista.

Facendo un parallelismo finanziario, i sentimenti possono essere un investimento che genera un guadagno eccezionale, così come possono essere un investimento che produce danni enormi.

Ognuno porta con sé le proprie esperienze, belle o brutte che siano state.

Numerose evidenze empiriche, peraltro, mostrano come le donne, quando mentono, sanno farlo talmente bene che sembra stiano dicendo la verità (smile).

Altre evidenze empiriche segnalano, inoltre, come sia sempre viva la competizione su chi sia la più informata del reame (smile).

Ed ancora, sarà capitato anche a voi di alloggiare in una stanza d’albergo, mentre i due ospiti della stanza accanto si scambiano vivissimo apprezzamento reciproco. Per (quasi) tutta la notte.

Sarebbe interessante, inoltre, fare una comparazione fra ciò che viene detto durante una serata “battuta libera” fra uomini e una serata nella quale si ritrovano soltanto donne.

Per non parlare dei “contenuti” che si possono trovare sullo smartphone/pc/tablet del/della partner.

Il tema è interessante anche per gli studiosi della psiche umana.

Ad esempio, si può leggere questo post dello psichiatra e psicoterapeuta Giuliano Castigliego (su Nòva – Il Sole 24 Ore) sul tema dei poli-amori, ovvero delle persone che hanno storie sentimentali con più partners, in maniera conclamata.

Nel corso del Novecento, peraltro, i sessuologi statunitensi William Masters (1915 – 2001) e Virginia Eshelman Johnson (1925 – 2013) condussero ricerche pionieristiche sui rapporti sessuali tra uomo e donna.

Entro il 31 gennaio 2018, si possono inviare papers sui temi del sesso, della sessualità, della riproduzione, per un convegno accademico che si svolgerà in Irlanda, alla University College Cork. Informazioni di dettaglio nel file .PDF di seguito.

Call for Papers about ”Historical Perspectives on Sex, Sexuality and Reproduction” – Deadline January 31, 2018 .PDF

Una casa editrice italiana attiva in pubblicazione di libri sull’erotismo è 80144 Edizioni, che ha una collana di libri dedicata al tema del piacere.

Sul web, da settembre 2017 c’è il blog MicroEconomiaDellaVagina.com di Lucrezia Holly Paci, trentenne, residente a Milano, laureata in Economia della Cultura e specializzanda in Psicologia Clinica, collaboratrice di diverse aziende editoriali italiane.

Sul web, c’è abbondanza di contenuti erotici, e il tema del sesso si “vende” bene anche sui mass media.

Il successo televisivo globale di Sex and the City, tra gli anni Novanta e Duemila, ha iniziato a mostrare al pubblico generalista il tema del sesso dal punto di vista femminile. E negli anni successivi, sono arrivati in tv molti altri audiovisivi (format, documentari, docu-fiction) sui rapporti sessuali tra uomo e donna, molto espliciti per contenuti e stile. Per citarne alcuni: Sesso, sicuri di sapere tutto?; Sexpod – quanto ne sai sul sesso?; Polyamory – Married&Dating; Scambisti; The Right Hand – Lo stagista del porno; Love Jessica; 9 to 5: Days in Porn – gli impiegati del porno; Gigolo; Manor – una famiglia a luci rosse; True sex confession; Kink – sesso estremo; Nudi a prima vista; L’isola di Adamo ed Eva.

Nel 2017, sulla tv generalista italiana (Mediaset, La7, Nove), sono andate in onda le prime pubblicità di sex toys.

I numeri mostrano come il mercato dei sex toys in Italia sia in crescita: in base ai dati raccolti dalla piattaforma di e-commerce MySecretCase.com (specializzata in prodotti per il piacere femminile), nel 2017 c’è stato un incremento del 40% (rispetto al 2016) delle vendite di toys e gadget dedicati alla coppia. Milano si rivela la città dove ci sono state più vendite, seguita da Roma e Torino. Sono le donne tra i 20 e i 30 anni quelle che acquistano di più, con una crescita del +300% rispetto al 2016, seguite dalla fascia 30-40 anni (+200%) e 40-50 anni (+200%).

Norma Rossetti, fondatrice di MySecretCase.com, afferma: «Volevo creare uno spazio intimo, in cui le donne si sentissero a proprio agio e soprattutto non fossero trattate come oggetti sessuali. In una società in cui il sesso e l’educazione sessuale sono ancora un tabù, MySecretCase diventa un’amica con cui condividere la propria intimità».

Per il momento, questa ricognizione sui love affairs mi sembra sufficiente (smile).

Ultima cosa: nell’immagine che illustra questo post, indovinate chi è la persona seduta a destra sulla panca. Vi do qualche indizio: è un amico di Tiziana Nenezic, ha un nome che inizia con la lettera G e un cognome che inizia con la lettera C, è l’autore di questo Blog. Avete già indovinato? Siete davvero un pubblico smaliziato (smile).