Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Idee per il domani, in Italia

Avevo scritto qui e qui di Italia Futura, il think-thank che si propone come luogo di ideazione civile sul futuro dell'Italia.

Oggi, a Roma, si è svolta la premiazione della prima edizione del concorso di Italia Futura "Accade domani – il venture capital delle idee". Il tema era la realizzazione di un'idea no profit per migliorare la vita di una comunità e che miri alla soluzione di problemi che incidono sulla qualità della vita sociale. Quasi 500 le proposte arrivate, età media dei partecipanti: 30 anni. Due i premi assegnati: al vincitore assoluto e al vincitore nella sezione 'Innovazione'.

I finalisti 2009 sono stati:

Raffaele Mauro. Progetto: Ripristinare gli ecosistemi imprenditoriali nei comuni colpiti dal terremoto in Abruzzo: microcredito e coordinamento web.

Barbara Giachi. Progetto: Avvicìnati. Chi trova un vicino trova un tesoro. Basta un clic per trovare "subito e sotto casa" quello che cerchi, al momento giusto.

– Simona Bonfante. Progetto: sei un bullo o un leader. "Non è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza" Johann Wolfgang Goethe.

– Gabriele Chigbuh Gasparini. Progetto: Somma Zero. Il portale della solidarietà.

– Carlo Alberto Fucilli. Progetto: Bigs. (Bio Integrazione Giovani Sud). Bigs… per diventare grandi.

– Giulio Portolan. Progetto: Sistema di monitoraggio dei conti pubblici con internet.

– Silvia Toni. Progetto: Sceriffi ecologici. Coltiviamo i valori.


Vincitore del premio di 30.000 euro del concorso: Raffaele Mauro (Pescara, 1980). Progetto: Ripristinare gli ecosistemi imprenditoriali nei comuni colpiti dal terremoto in Abruzzo: microcredito e coordinamento web.

Vincitrice delle sezione Innovazione: Barbara Giachi (Firenze, 1970). Progetto: Avvicìnati. Chi trova un vicino trova un
tesoro. Basta un clic per trovare "subito e sotto casa" quello che
cerchi, al momento giusto
.

La mattinata è stata coordinata dalla giornalista Lucia Annunziata, che ha spiegato: "Questi premi rivelano una certa idea di società che si sta formando. Molti di questi progetti hanno a che vedere con il web e con la creatività civile".

Andrea Mondello, presidente della Camera di Commercio di Roma (sede dell'evento), ha dichiarato:"L'idea innovativa di Italia Futura è la ricerca delle eccellenze dal basso. E l'operatività sul territorio delle Camere di Commercio può essere d'aiuto".

Luca De Biase, responsabile di Nòva – Sole 24 Ore e componente della giuria di blogger che ha valutato le proposte a più alto contenuto tecnologico, ha notato:"Il web è fatto di persone connesse tra loro. Il futuro è quello che noi stiamo costruendo adesso: è il senso che quello che stiamo facendo conta per il futuro, anche economico".

Luca Cordero di Montezemolo, in qualità di anima e sostenitore di Italia Futura, ha spiegato:"L'idea di Italia Futura ruota attorno alla funzione che la società civile dovrebbe svolgere da qui a cinque anni in Italia. In un paese fermo come l'Italia, la terapia è più importante della diagnosi: noi cerchiamo di stimolare il mondo politico su determinati temi, come ad esempio la mobilità sociale, l'importanza dei maestri nelle scuole, il rapporto tra Prodotto Interno Lordo e qualità della vita. Vogliamo portare idee al mondo della politica attraverso la passione civile. Italia Futura intende far circolare le sue idee anche attraverso il web, ancora non pienamente utilizzato in questo paese. Abbiamo un paese in cui i giovani sono sempre più lontani dalla politica e sempre più vicini al volontariato. La mia generazione non ha saputo trasformare i successi individuali in successi collettivi. Italia Futura intende stimolare una società civile trasversale. Fuori dalla politica, dentro la res publica e la polis".