Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Audiovisivi, fra tv e web

Nel mondo dei media, l’area degli audiovisivi è da sempre una delle più interessanti e controverse.

Ancora di più in questa epoca, nella quale la visione di prodotti audiovisivi in Rete è ormai una prassi diffusa.

E sono in arrivo alcuni eventi in cui si parlerà di audiovisivi e web.

Domani, inizierà l’edizione n. 18 del Future Film Festival a Bologna (3 – 8 maggio 2016): uno dei primi eventi in Italia a mappare il rapporto fra cinema, animazione e nuove tecnologie. Diretto fin dalla fondazione da Giulietta Fara, il festival è un interessante caso di evento adatto sia al pubblico generalista sia agli addetti ai lavori. Fra i numerosi incontri in programma, c’è anche un dibattito su Cinema, YouTube e la critica, venerdì 6 maggio, ore 16, Cinema Lumière, Sala Mastroianni, con studiosi e youtubers, su media audiovisivi, media digitali e importanza della critica. Inoltre, domenica 8 maggio 2016, ore 14, Cinema Lumière, Sala Mastroianni, sarà possibile vedere una selezione, a cura dello studioso Simone Arcagni ed Emerging Series, di alcuni delle più interessanti digital series attualmente in circolazione.

Il rapporto fra audiovisivi e mondo del web verrà discusso anche nel Festival della TV e dei Nuovi Media che si svolgerà a Dogliani (Cuneo) dal 5 all’8 maggio 2016, con partecipazione di numerosi addetti ai lavori del mondo televisivo. Programma: qui.

E il piemontese Aldo Grasso (critico televisivo del Corriere della Sera e docente di Storia della Radio e della Televisione all’Università Cattolica di Milano) ha recentemente pubblicato, con Cecilia Penati (docente di Linguaggi della radio e della televisione all’Università Cattolica di Milano e di Teorie e Tecniche della Divulgazione Artistica in TV all’Università IULM di Milano), il libro La nuova fabbrica dei sogni. Miti e riti delle serie tv americane, il Saggiatore editore 2016.

All’Università Cattolica, peraltro, è in arrivo il workshop annuale sulle professioni della comunicazione organizzato dall’Alta Scuola in Media, Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica, che quest’anno si terrà mercoledì 4 maggio 2016 a Milano, Largo Gemelli 1, aula Pio XI, ore 9 – 13.45. Ingresso gratuito, per informazioni: Dott.ssa Arianna Cucchi (arianna.cucchi@unicatt.it).

Per chi volesse cercare di intraprendere una vita lavorativa nel mondo della sceneggiatura audiovisiva, c’è il master in International Screenwriting dell’Università Cattolica di Milano. Si tratta di un corso, interamente in lingua inglese, diretto dal docente universitario e consulente per sceneggiature Armando Fumagalli, con possibilità di fare esperienza nel mondo audiovisivo anglosassone. Prima scadenza per le selezioni: 16 maggio 2016. Seconda ed ultima scadenza per le selezioni: 5 settembre 2016. Il corso si svolgerà a partire da ottobre 2016 a Milano.

Inoltre, l’Università Cattolica ospiterà dal 18 al 24 settembre 2016 Bobette Buster, nota sceneggiatrice statunitense, nel workshop Cinema Projects Developments, a Torchiara (Salerno). Scadenza unica per le selezioni: 24 giugno 2016. Informazioni di dettaglio: qui.