Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Contaminazioni fra mondo analogico e digitale, con il giapponese Daito Manabe

Nell’immagine: Daito Manabe, media artist giapponese.

Essendo un paese attento sia alla tradizione sia all’innovazione, il Giappone “produce” anche personalità “ibride”, come Daito Manabe, che è contemporaneamente interaction designer, ingegnere, DJ, media artist.

Manabe si muove tra diversi mondi: dalla musica all’intelligenza artificiale, passando per droni, light design ed elettrostimolazione facciale, il suo lavoro lambisce i confini fra analogico e digitale, tra reale e virtuale. Specialista nel fondere linguaggi diversi, Manabe ha all’attivo anche collaborazioni con musei e fashion brands internazionali, ed è suo agio tanto in consolle quanto in cattedra.

Durante questo mese, Manabe interverrà in uno degli eventi di Meet the Media Guru: il ciclo di incontri con personalità che si occupano di innovazione, ideato nel 2005 da Maria Grazia Mattei, studiosa e critica delle nuove tecnologie. Negli ultimi 13 anni, Maria Grazia Mattei e il suo team hanno portato in Italia, soprattutto a Milano, alcune delle menti più innovative del panorama internazionale contemporaneo.

L’incontro con Manabe si svolgerà a Milano, mercoledì 18 luglio 2018, alle ore 19.30, presso il centro culturale e di innovazione BASE, via Bergognone 34. Ingresso gratuito con registrazione qui.

Durante la serata, Daito Manabe spiegherà perché la tecnologia sia uno strumento potente per entrare in relazione emotiva con le persone. L’hashtag dell’incontro è #meetDaito.