Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Cinque notizie dalla Sicilia

Potenzialmente, la Sicilia potrebbe essere un interessante laboratorio culturale, politico, economico, scientifico.

Vediamo allora cinque news, provenienti dall’Isola e dalle isole che fanno parte della Sicilia.

Edizione n. 1 per il Festival di Lampedusa, nato per valorizzare la bellezza del territorio locale e del suo popolo. L’evento si svolgerà in un’unica data, domenica 16 Settembre 2018, presso Piazza Castello a partire dalle ore 19. Ospiti della serata: SHAKALAB, Emotional Waves di Luca Vullo & Jah Sazzah, Mary Di Malta trio con Andrea Marino e Mario Mutolo, Antoine Michel, Giordano Gambogi, Alessio Greco e Luca Casanovi. Si tratta di una grande festa annuale, che dall’isola più a sud d’Europa vuole raccontare al mondo l’importanza di rispettare e supportare i diritti umani, l’ambiente, l’arte e la cultura. Per poterlo fare si avvarrà dell’incontro di diverse forme d’arte: cinema, musica, teatro, cibo. A dare vita al progetto sono stati: Hub Turistico Lampedusa, progetto nato per garantire un’offerta turistica adeguata a promuovere il territorio dell’isola; Nuovo Service, impresa locale specializzata nella gestione di servizi audiovisivi; Ondemotive Productions Ltd, società di produzione cinematografica e teatrale, con sede a Londra, che da anni organizza eventi culturali in giro per il mondo.

Edizione n. 21 per il Cous Cous Fest, a San Vito Lo Capo (Trapani) dal 21 settembre al 30 settembre 2018. Questo Festival internazionale dell’integrazione culturale – organizzato dall’agenzia di comunicazione Feedback in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo – promuove un confronto tra paesi dell’area euro-mediterranea e non solo, prendendo spunto dal cous cous, piatto simbolo di meticciato e contaminazione, all’insegna dell’integrazione e dello scambio tra i popoli. Saranno dieci giorni di appuntamenti tra sfide di cucina italiane e internazionali, spettacoli con stelle della cucina italiana, degustazioni, talk shows, concerti e spettacoli con Le Vibrazioni, Carmen Ferreri, Fanfara Station, Alsarah e the Nubatones, Gemitaiz,The Kolors, Ermal Meta, Camera a sud, Akua Naru e Matranga e Minafò. Sarà tutta italiana la sfida del primo fine settimana della rassegna, che vedrà gareggiare sei cuochi provenienti da tutta Italia per la conquista del titolo di Miglior chef italiano 2018. Il Campionato del mondo di cous cous, invece, metterà in campo gli chef di 10 paesi del mondo: Angola, Costa d’Avorio, Israele, Italia, Marocco, Tunisia, Senegal, Spagna, Stati Uniti e Palestina. Assaggiano e votano sia i visitatori della manifestazione sia gli esperti della giuria tecnica, guidata dalla giornalista Fiammetta Fadda (Panorama). A condurre la gara, Fabio Gallo, volto del programma tv Linea Blu, e l’attrice italiana Janet De Nardis.

La Sicilia, peraltro, ha una posizione strategica nel Mar Mediterraneo, ed è una terra ricca di storia e di cultura. La casa editrice Edizioni di Storia e Studi Sociali ha appena pubblicato il libro Storia dei Mediterranei. Popoli, culture materiali e immaginario dall’età antica al Medioevo, che contiene i testi di Franco Cardini, Massimo Cultraro, Flavio Enei, Massimo Frasca, Jean Guilaine, Stefano Medas, Antonio Musarra, Patrice Pomey, Carlo Ruta, Alberto Salas Romero, Laura Sanna, Francesco Tiboni, Alessandro Vanoli. Il libro sarà presentato a Palermo, lunedì 24 settembre 2018 alle ore 18 alla libreria Feltrinelli, via Cavour 133. Ingresso libero.

The Hidden City, invece, si svolge a Palermo, ed è un evento collaterale di Manifesta 12 (manifestazione dedicata ad arte e cultura). L’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano e il Dipartimento dei Beni culturali e dell’Identità siciliana propongono questo progetto culturale a Palazzo Abatellis, dal 10 settembre al 17 settembre 2018. Si tratta di un progetto a cura di Cloe Piccoli, con l’artista Stefano Graziani, e il coordinamento generale di Evelina De Castro, Direttrice della Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis, in collaborazione con la Scuola Politecnica dell’Università di Palermo, il Conservatorio Vincenzo Bellini e l’Accademia di Belle Arti di Palermo. The Hidden City è un progetto diviso in tre parti – un Workshop, un Public Program e un libro – che si ricollega alla tradizione narrativa di Palermo, contaminando linguaggi e culture. È su questa lunghezza d’onda che The Hidden City entra a Palazzo Abatellis, con Cloe Piccoli e Stefano Graziani, per approfondire, svelare e raccontare la stratificazione culturale di un luogo storico della città di Palermo. L’idea è scandagliare l’identità del luogo attraverso arte, architettura, storia e storie, leggende e documenti d’archivio. Da lunedì 10 a domenica 16 settembre, ogni sera al tramonto, il Public Program offrirà un incontro aperto al pubblico con ospiti internazionali: architetti, scrittori, antropologi, botanici, musicisti che esporranno la loro personale visione e lettura di un aspetto di Palazzo Abatellis e dei temi toccati da The Hidden City. Gli incontri si terranno nella magnifica sala de Il Trionfo della Morte di Palazzo Abatellis, e nella Sala delle Capriate di Palazzo Chiaramonte Steri, sede del Rettorato dell’Università degli Studi di Palermo. Fra gli ospiti: artisti come Massimo Bartolini, Stefania Galegati, Simon Starling, Luca Trevisani, architetti come Emanuel Christ, Kersten Geers, Ippolito Pestellini, Kuehn Malvezzi, Onsite Studio, storici come Paola Barbera, Guido Beltramini, Maria Vittoria Capitanucci, Philippe Duboÿ, Margherita Guccione, Matteo Iannello, Giovanni Iovane, Pierfrancesco Palazzotto.

La Storia è importante, ma bisogna guardare anche al futuro. E in Sicilia ci sono molte attività commerciali (negozi, botteghe artigiane, studi professionali) che potrebbero beneficiare di un marketing fatto in modalità digitale. A Capo d’Orlando (Messina), venerdì 12 e sabato 13 ottobre 2018, si svolgerà il corso di formazione Cavalieri Digitali, tenuto da otto professionisti che si occupano di marketing e comunicazione sul web. Tra i docenti, anche Fabio Bruno, social media manager, ideatore e conduttore di Radio StartMeUp, un podcast dedicato all’imprenditoria e alle start-up del Sud Italia.