Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Biotecnologie e comunicazione finanziaria, con un fumetto

United Therapeutics in comic book form
Una storia particolare, che intreccia biotecnologie, finanza e fumetti.

La United Therapeutics è una piccola/media azienda americana attiva nel settore delle biotecnologie, soprattutto nello sviluppo e commercializzazione di medicinali da usare nella medicina cardiovascolare e per contrastare malattie croniche.

Spesso, negli Stati Uniti, aziende di questo tipo sono guidate dal fondatore ed esprimono una cultura aziendale molto legata sia alla personalità sia agli sforzi del fondatore nella gestione del business. Inoltre, in ambito americano, la quotazione in Borsa è molto spesso lo sbocco "naturale" per far crescere l'azienda e remunerare gli investitori che hanno finanziato i primi passi della società.

La United Therapeutics è guidata fin dal 1996 (anno di nascita) da Martine A. Rothblatt, al secolo… Martin. Già, perché in una precedente fase della sua vita, Martine Rothblatt è stata un uomo nonché uno dei creatori di Sirius Satellite Radio, azienda leader nella radio satellitare Usa (nel frattempo, per vari motivi, nel 2008 Sirius Satellite Radio e l'allora concorrente XM Radio si sono accorpati in una unica azienda, ed oggi esiste Sirius XM Radio).

Alla metà degli anni Novanta, accaddero nello stesso periodo due fatti: Martin decise di cambiare sesso e sua figlia si ammalò di una malattia allora difficilmente curabile. La sensazione di impotenza, per una persona come lui che aveva praticamente creato una industria e aveva anche deciso di cambiare identità di genere, era insopportabile. Uno dei medici ai quali si era rivolto per far curare la figlia, gli disse che un trattamento potenzialmente efficace stava languendo alla Glaxo Wellcome (multinazionale farmaceutica, poi confluita nell'attuale GlaxoSmithKline). Un dirigente della Glaxo diede l'autorizzazione a Rothblatt per lavorare su questo medicinale, e così nacque la United Therapeutics. In seguito, le capacità imprenditoriali e l'impegno della Rothblatt hanno fatto crescere l'azienda, sino a farla diventare una interessante realtà nel panorama delle imprese operanti nelle biotecnologie.

La particolare personalità della Rothblatt, che peraltro ha accumulato una vasta competenza medica, si esprime anche nelle persone di cui si è circondata per gestire la sua azienda. Ad esempio, nel consiglio d'amministrazione, siede anche il futurologo Ray Kurzweil.

E come si collega tutto ciò con la finanza e con i fumetti? La United Therapeutics è quotata alla Borsa di New York e, come tutte le aziende quotate sui mercati maggiori della Borsa americana, ogni tre mesi deve rendere pubblici i conti aziendali. A livello finanziario, negli Stati Uniti, l'anno viene diviso in quattro trimestri, a partire dal mese di gennaio. E in base a questa suddivisione è appena finito il secondo trimestre (aprile – giugno). Durante il mese di luglio e fino alla fine di agosto, la quasi totalità delle aziende quotate a Wall Street convoca una conferenza stampa per illustrare l'andamento della società nel trimestre precedente e per dare indicazioni sul futuro dell'azienda. Si tratta di un incontro formale, in cui solitamente l'amministratore delegato e il direttore finanziario comunicano al mercato, ai media e agli investitori i numeri dell'azienda, in termini di utili, ricavi, guadagni, perdite, costi, performance del titolo in Borsa, raffronto con l'anno precedente e previsioni per i prossimi trimestri.

In base alle leggi non scritte di Wall Street, se l'azienda presenta numeri migliori delle attese, il titolo aumenta parecchio la valutazione, mentre se i numeri sono (anche leggermente) inferiori alle attese, si registra un calo più o meno accentuato del titolo. Naturalmente, a Wall Street ci sono società di molti tipi e questa "regola" va interpretata con intelligenza, in base alla situazione specifica dell'azienda e al clima generale del mercato. Nel caso delle aziende del settore biotecnologico, va ricordato come la scoperta di un nuovo farmaco o l'autorizzazione alla commercializzazione di un nuovo medicinale possano dare luogo a forti oscillazioni del titolo verso l'alto, così come un ritardo nello sviluppo di un farmaco, risultati non soddisfacenti di alcuni test clinici o una mancata autorizzazione al commercio possono far scendere velocemente il valore azionario del titolo.

Ebbene, quest'anno la Rothblatt ha deciso di far illustrare la storia aziendale e le previsioni per i prossimi trimestri con una storia a fumetti, di cui vedete una tavola nell'immagine qui sopra (lavoro a cura del disegnatore Jed Mickle).

Per chi fosse interessato, la prossima conferenza trimestrale della United Therapeutics è in programma il 28 luglio 2011.

La storia completa nell'articolo di Matthew Herper su Forbes.com.

Scarica United Therapeutics' history and earnings, comic book, 2011, Copyright United Therapeutics Corporation