Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

La collaborazione tra la famiglia Ciampa e il Comune di Amaroni, a favore dei giovani universitari

Dal 2016, nel mese di agosto, nella cittadina calabrese di Amaroni si svolge la consegna delle Borse di studio Vicki Ciampa.

Queste borse di studio rappresentano un esempio di collaborazione virtuosa tra un soggetto privato (la famiglia italoamericana Ciampa) e un soggetto pubblico (il Comune di Amaroni, guidato dal 2015 dal sindaco Luigi Ruggiero).

Ad ispirare l’iniziativa sono stati Venanzio Ciampa (presidente della società di marketing e comunicazione The Promotion Factory, New York) e sua moglie Robin Merendino, in accordo con gli altri tre fratelli Ciampa: Jo (attrice, produttrice, presentatrice, ambasciatrice del cinema italiano a Los Angeles), Thomas (senior vice president Warners Bros. Italy), Adele (sceneggiatrice, attrice, traduttrice, docente di public speaking).

I quattro fratelli Ciampa sono nati negli anni Sessanta negli Stati Uniti e sono i figli della giornalista e insegnante statunitense Vicki Ciampa (1932 – 2014) e del cardiochirurgo Virgilio Ciampa (1924 – 2018), originario di Amaroni (provincia di Catanzaro) e per molti anni medico a New York.

A metà degli anni Settanta, Virgilio e Vicki Ciampa portarono i loro figli in Italia, facendoli crescere tra Amaroni e Roma.

Il legame di questa famiglia con Amaroni è rimasto sempre solido.

E dal 2016, con il sostegno istituzionale del Comune di Amaroni, che emette il bando per queste borse di studio, vengono assegnati contributi economici ad alcuni laureandi/laureati originari di Amaroni e ritenuti particolarmente meritevoli.

Ogni anno viene erogato un numero variabile di borse di studio: quest’anno ne vengono assegnate quattro, del valore di 1.500 euro ciascuna.

Attualmente, è in fase di elaborazione la graduatoria dei vincitori dell’edizione 2021, e tra qualche giorno si svolgerà l’assegnazione delle borse.

In questo video, Venanzio Ciampa parla ai giovani vincitori delle borse di studio Vicki Ciampa 2020.