Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Test di economia

Economy

Da alcuni anni, gli italiani discutono anche di economia, oltre ai temi classici (calcio, donne e politica). Ovviamente con esiti molto variabili anche su questo argomento, entrato impetuosamente nelle vite delle persone con l'inizio della crisi.

Nel caso dell'economia, però, una preparazione più specifica è, come dire, auspicabile per sostenere le proprie tesi con cognizione di causa.

A cinque anni dal fallimento di Lehman Brothers, gli indicatori per monitorare la crisi, sul piano economico, sono sostanzialmente gli stessi: livello di disoccupazione, mercato immobiliare, cambio euro/dollaro, livelli di import/export, andamento del settore retail, andamento del comparto manifatturiero, espansione/contrazione del mercato del lavoro.

Tra gli economisti, ognuno ha la propria "ricetta" sulle politiche economiche da attuare per uscire dalla crisi e raramente si trovano due economisti che hanno lo stesso, identico, pensiero sull'economia. Ma al giorno d'oggi è ormai necessario imparare le basi della cultura economica fin dai tempi della scuola, naturalmente con gradualità.

Chris Said è un ricercatore del Center for Neural Science della New York University e ha creato il sito www.whichfamouseconomistareyoumostsimilarto.com. L'idea è quella di proporre un test online di economia, aperto a tutti. Le 107 domande fanno riferimento soprattutto all'ambiente economico Usa e sono rivolte principalmente a chi abbia già conoscenze abbastanza approfondite di economia. In base alle risposte date, un grafico interattivo mostra a quale economista si è più simile. Le domande sono state riprese dall'IGM Economic Experts Panel: ovvero un insieme di economisti che lavorano negli Stati Uniti e che si confrontano sulle idee economiche, vedendo su quali sono in accordo e su quali sono in disaccordo.

Al di là di questo caso (decisamente per addetti ai lavori), l'esigenza di educazione economica e finanziaria è ormai imprescindibile e in questo campo in Italia operano, in maniera indipendente, Finanza World (fondata da Francesco Carlà nel 1999) e YouInvest (fondata da Marco Liera nel 2011). C'è anche una società che fornisce tecnologia e servizi agli advisors finanziari indipendenti: Envestnet, quotata dal 2010 alla Borsa di New York.

E Wall Street cerca sempre di anticipare i tempi dell'economia e di guardare avanti. Chiudiamo dunque con un ETF quotato a Wall Street e dedicato alle principali IPO sul mercato finanziario statunitense: First Trust IPOX-100-FT, con ticker (codice identificativo) FPX  al New York Stock Exchange.