Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Il marketing di Netflix e il contrasto agli insulti online alle donne

È notizia recentissima la decisione di Netflix di aprire una sede a Roma, entro fine 2020/inizio 2021.

Questa azienda statunitense ha innovato sia il modello di business degli audiovisivi sia il modo di fare marketing dei propri prodotti e servizi.

Ad esempio, per il lancio della propria serie Luna Nera – ambientata in Italia nel XVII secolo e incentrata su un gruppo di donne perseguitate per stregoneria – Netflix ha elaborato una strategia di marketing applicata a un tema sociale contemporaneo l’odio online verso le donne.

Nello specifico, si tratta di una installazione interattiva che invita a segnalare gli insulti rivolti sui social verso le donne, contrastando la violenza delle parole.

A Milano – Piazza XXV Aprile, dal 30 gennaio al 5 febbraio 2020, ore 10 – 22, venerdì e sabato ore 10 – 24, con ingresso consentito ai visitatori maggiorenni – sarà in esposizione un’installazione interattiva che invita a riflettere sulla persecuzione delle donne vittime di insulti online.

L’installazione è un grande “rogo contemporaneo” all’interno del quale il pubblico – invitato ad entrare una persona alla volta per vivere una metaforica “immersione” nelle fiamme dell’odio – ha l’opportunità di affermare con un gesto il proprio impegno nel contrastare una caccia alle streghe che, seppur in forme diverse, continua ad esistere.

Tutto lo spazio interno, infatti, è riempito con frasi di odio realmente pubblicate online contro le donne, e il visitatore – grazie all’utilizzo di un’interfaccia creata ad hoc – può selezionare uno degli insulti proiettati e cancellarlo. Grazie alla collaborazione con Parole O_stili (progetto sociale volto alla sensibilizzazione contro la violenza delle parole) l’insulto sarà realmente segnalato in Rete, con l’obiettivo di cancellarlo definitivamente.

Le parole e le frasi d’odio proiettate sono frutto della ricerca di un software dotato di intelligenza artificiale che ha rintracciato ed estratto più di 7.000 insulti – tra le decine di migliaia presenti nel web – verso le donne sui principali social networks.

Luna Nera, la terza serie originale italiana Netflix (una produzione Fandango), sarà disponibile dal 31 gennaio 2020 su Netflix. La serie è basata sul romanzo Le città perdute. Luna Nera di Tiziana Triana, pubblicato dalla casa editrice Sonzogno. La scrittrice ha contribuito alla sceneggiatura degli episodi insieme a Francesca Manieri, Laura Paolucci e Vanessa Picciarelli.