Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

L’apertura e la gestione della Partita IVA in Italia, in modalità online

I lavoratori in proprio rappresentano una quota consistente del mondo del lavoro in Italia: la percentuale sul totale degli occupati si attesta al 22%, al di sopra della media del 14% nell’Unione Europea (dati Eurostat, 2018).

Fanno parte di questo universo diverse categorie di lavoratori: liberi professionisti, commercianti, artigiani, professionisti senza cassa, professionisti iscritti agli albi, nomadi digitali.

Proprio da questa opportunità di mercato nasce Fiscozen, che si propone di aiutare chi è titolare di Partita IVA in Italia a gestire i rapporti con il fisco in maniera più efficiente, senza fare perdere tempo ed energie alla propria attività lavorativa.

Questa startup è nata a Milano alla fine del 2017 da un’idea di Fabio Ciotoli ed Enrico Mattiazzi, supportati da Vito Lomele (già fondatore di Jobrapido), con l’obiettivo di semplificare la gestione della Partita IVA per gli oltre 3 milioni di liberi professionisti e ditte individuali presenti in Italia.

Fiscozen permette di aprire e gestire la Partita IVA attraverso la propria piattaforma online, offrendo un servizio di assistenza e consulenza, con il supporto di consulenti fiscali specializzati. Il servizio è completamente online e comprende fatturazione, contabilità, adempimenti, F24, previdenza, previsioni fiscali e dichiarazione dei redditi. La piattaforma è basata su un business model freemium e offre una gamma di soluzioni che risponde alle esigenze del variegato mondo dei lavoratori con Partita IVA.

Se si hanno redditi aggiuntivi, come ad esempio un immobile, si può affidare anche la loro gestione al team di Fiscozen. Inoltre, il team può gestire qualsiasi tipo di accertamento fiscale in tutta Italia.

Si tratta di un servizio alternativo che permette di gestire la Partita IVA, e tutte le attività riservate sono svolte da un commercialista partner regolarmente iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti.

Dunque, c’è spazio per chi desidera fare impresa in questo segmento dell’economia.

United Ventures, società indipendente specializzata in investimenti di venture capital in startups tecnologiche (fondata nel 2013 a Milano da Massimiliano Magrini e Paolo Gesess) ha appena annunciato un investimento di 3 milioni di euro in Fiscozen. Questo round A di investimento è guidato da United Ventures in qualità di lead investor insieme a investitori seed e business angels già presenti nella società.

Paolo Gesess, co-fondatore e managing partner di United Ventures, ha dichiarato: «L’ingresso nel capitale di Fiscozen nasce dalla nostra tesi di investimento che punta ad individuare iniziative imprenditoriali contraddistinte da un fortissimo management team e finalizzate a digitalizzare settori ancora poco toccati dall’innovazione tecnologica. Fiscozen ci ha convinto perché offre un servizio preciso nel gestire le complessità fiscali e allo stesso tempo flessibile, personalizzato e di semplice utilizzo. Siamo molto contenti di accogliere Fiscozen nel nostro portfolio e di lavorare al fianco di Fabio Ciotoli, Enrico Mattiazzi e Vito Lomele: sono una squadra molto determinata che può giocare un ruolo di primo piano nell’innovazione del settore fiscale».

Fabio Ciotoli ed Enrico Mattiazzi, rispettivamente CEO e Chief Operating Officer di Fiscozen, affermano: «L’ingresso di United Ventures in Fiscozen ci rende fieri del lavoro svolto fino ad oggi e rappresenta un passo fondamentale per la crescita dell’azienda. Abbiamo l’ambizione di innovare un’industria intera come quella della fiscalità italiana, e questo aumento di capitale rappresenta un passaggio fondamentale per raggiungere il nostro obiettivo, supportando i nostri investimenti in tecnologia e marketing».