Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Raccontare e ascoltare il territorio italiano, usando anche la tecnologia

Italia, luglio 2020.

È in corso una stagione difficile per chi si occupa di turismo e cultura.

Ma la tecnologia può offrire un aiuto, se viene ben usata.

Come nel caso di Loquis, di cui avevo scritto qui a gennaio 2020.

Si tratta della startup di geo podcasting creata da Bruno Pellegrini, classe 1972, imprenditore, pioniere della Rete in Italia fin dagli anni Novanta, negli anni Zero e Dieci attivo nei mondi dell’audiovisivo e del video crowdsourcing, intervenuto ieri nel programma televisivo Startup Economy condotto da Carlo Massarini e Francesco Sacco su La7.

«L’Italia sta vivendo un momento particolarmente difficile. Il turismo e la cultura sono settori molto colpiti dalla crisi. Con Loquis – spiega Bruno Pellegrini proponiamo un sistema digitale che crei valore per il mondo reale, per il territorio, per la cultura, per le persone. Crediamo che la condivisione di racconti ed esperienze legati al territorio siano fondamentali per promuovere il cosiddetto turismo esperienziale, un turismo di scoperta e conoscenza rispetto al quale l’Italia non dovrebbe avere rivali. Fino ad oggi, questi racconti ed esperienze non avevano una casa comune, poiché erano sparsi in milioni di guide, mappe, blog, destinati a perdersi e venire dimenticati. Loquis è la nostra risposta: il più grande archivio di storie, informazioni, racconti, consigli, suggerimenti sui luoghi del nostro paese, con più di 60.000 contenuti audio, in sei lingue, che coprono il 100% del territorio italiano, in continua crescita grazie ai nuovi canali che vengono creati ogni giorno da editori, enti turistici, imprese, guide, esperti ed appassionati. Su Loquis i luoghi prendono vita e si raccontano, dai piccoli borghi alle città più famose, dalle strade più note ai vicoli più caratteristici, al fine di accrescere la curiosità verso ogni via che abitiamo e che spesso attraversiamo, senza conoscere le storie che la caratterizzano. Per le istituzioni e per le realtà no profit impegnate nella promozione del territorio locale, Loquis regala un coupon del valore di 1.500 euro per aumentare la visibilità dei contenuti e raggiungere ancora più persone e potenziali turisti. Inoltre, i canali verificati di Loquis vengono diffusi anche su piattaforme esterne di podcasting come Spotify, ITunes, Google Podcast, con un pubblico potenziale di decine di milioni di persone in Italia».