Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Qualche consiglio di lettura, non solo per Natale

Ieri si è conclusa l’edizione 2014 di Più Libri Più Liberi: la fiera nazionale della piccola e media editoria italiana, che si svolge a Roma dal 2002. Quest’anno, la manifestazione ha registrato oltre 56 mila presenze nei cinque giorni di apertura e qui c’è una sintesi dell’evento.

Come preannunciato in questo post, mi sono materializzato alla fiera durante le giornate della manifestazione.

Quest’anno, tra gli stand ho fatto incontri casuali e non casuali, con un curioso mix di passato, presente e (forse) futuro. Comunque, è andata bene.

Nonostante la contrazione del mercato anche nel settore librario, i piccoli e medi editori italiani continuano a mostrare guizzi di innovazione, sia sul lato creativo sia su quello delle pubblicazioni specialistiche.

Ad esempio, IFIX opera all’incrocio fra libri, magazines e design: è una società di comunicazione visiva, grafica e design, specializzata nell’editoria cartacea e multimediale, con sede a Roma.

Venendo al tema dell’educazione finanziaria, un recentissimo libro è Spread arrosto con patate. Dal mutuo casa ai BOT, le ricette per non rovinarvi con le vostre mani di Fabrizio Ghisellini, Fazi editore, Roma 2014. L’autore è attualmente dirigente del Dipartimento del Tesoro al Ministero dell’Economia e il testo spiega, come se fosse un “ricettario” di cucina, in quale modo approcciare le diverse forme di investimento e risparmio, tra azioni, obbligazioni, BOT, assicurazioni, mutui.

E due temi essenziali per il futuro di qualsiasi società sono quelli della scuola e dell’educazione dei giovani. Edizioni dell’Asino (Roma) è una casa editrice molto attenta ai temi sociali e ha recentemente pubblicato il libro Fare scuola, fare città. Il lavoro sociale al tempo della crisi di Giovanni Zoppoli, introduzione di Luigi Monti. Come è scritto sulla quarta di copertina: “Giovanni Zoppoli (Napoli, 1972) è uno di questi educatori esterni alle istituzioni, animatore di iniziative ostinatamente fedeli ai princìpi del ‘ben fare’ (e del ben educare)”. Fare bene ed educare bene: due attività di cui c’è grande bisogno al giorno d’oggi. Il libro sarà presentato a Napoli, sabato 13 dicembre 2014, ore 18, alla libreria Ubik, via Benedetto Croce, 28, con l’autore e con Goffredo Fofi, ingresso libero.

La stessa casa editrice ha pubblicato quest’anno anche il libro I film da vedere a vent’anni. Una filmografia selettiva di Gianni Volpi (1940 – 2013), con schede per temi e generi di Livio Marchese, introduzione di Paolo Mereghetti e un ricordo di Gianni Volpi scritto da Goffredo Fofi. Volpi era storico e critico del cinema, e da Il Viaggio nella Luna di Georges Méliès (Francia 1902) a A proposito di Davis (regia di Joel e Ethan Coen, Usa 2013) si attraversa oltre un secolo di cinema tra queste pagine.

Passando alla satira sul cinema, sui film e sul mondo cinematografico, come non citare il libro L’ammazzafilm. 56 film che hanno fatto la storia del cinema recente, rivoltati come calzini dal più feroce cinesatirico italiano, ovvero Stefano Disegni, autore tra i più trasversali in Italia (è disegnatore, autore televisivo, scrittore e musicista). Gallucci editore, Roma, 2014.

Se vi piacciono sia la narrativa popolare italiana sia la musica, e magari negli anni Ottanta suonavate in una band, il consiglio allora è Nato sette volte di Tito Faraci, che l’anno prossimo ne farà 50 (di età) e nella vita fa lo sceneggiatore di fumetti. Indiana editore, Milano 2014.

A proposito di fumetti, bisogna seguire anche l’evoluzione di Dylan Dog: il celebre indagatore dell’incubo, “nato” nel 1986 e residente a Londra, che da qualche tempo sta cambiando alcune pietre miliari della sua vita, v. albi n. 337 (ottobre 2014), 338 (novembre 2014), 339 (dicembre 2014).

Chi invece è arrivato quest’anno al Big Fifty è lo scrittore Sandrone Dazieri, il cui thriller Uccidi il padre (Mondadori editore, Milano 2014) diventerà film e serie tv grazie all’accordo raggiunto con la società RB Produzioni di Raoul Bova.

Chiudiamo con Woody Allen, che l’anno prossimo ne farà 80 (di anni) e da una vita indaga con ironia il rapporto fra uomo e donna. In questo caso, si tratta di un libro di fumetti a striscia: La vita secondo Woody Allen. La versione a fumetti del più grande umorista del Ventesimo secolo, ISBN Edizioni, Milano 2012 (I ristampa). La storia di questo libro nasce addirittura nel 1976, quando lo scrittore e fumettista Stuart “Stoo” Hample (1926 – 2010) chiese ad Allen di poterlo trasformare in un personaggio dei suoi fumetti. Allen non solo accettò ma collaborò anche con Hample, e così nacque La vita secondo Woody Allen, con una serie di strisce che proseguì sui quotidiani statunitensi fino al 1984. Nel 2009, venne pubblicato il libro negli Usa, e un paio di anni dopo arrivò anche l’edizione italiana.

Buona lettura.