Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

2013: anno della cultura italiana negli Stati Uniti. Video istruzioni per l’uso, con Luca Martera

 

Il 2013 sarà l'anno della cultura italiana negli Stati Uniti.

Già, gli States. Nell'immaginario degli italiani, si tratta del "paese dei sogni": il luogo in cui cercare condizioni di vita migliori (fino agli anni Settanta) e affermazione professionale (dagli anni Ottanta ad oggi).

Ma la real life americana è diversa sia dalla quotidianità italiana sia dagli stereotipi. E' bene tenerlo a mente, anche per chi lavora nel variegato mondo dei media.

Durante l'anno della cultura italiana negli Usa, sono in programma numerose manifestazioni sul Made in Italy, in particolare nelle aree in cui è presente una consistente comunità di italo-americani, tra le quali: New York, Chicago, Philadelphia, Boston, Washington, Los Angeles, San Francisco. L'iniziativa è promossa dall'Ambasciata Italiana a Washington e si svolgerà durante tutto l'arco del prossimo anno.

In una occasione del genere, c'è da chiedersi anche quali possano essere le opportunità professionali per chi lavora nella comunicazione, nell'informazione, nella creatività e nell'innovazione.

Luca Martera, 39 anni, lavora dal 1997 nel mondo dei media e dal 2011 vive e lavora tra l'Italia e gli Stati Uniti, soprattutto in qualità di autore e regista cinetelevisivo e startupper. Ho avuto modo di intervistarlo qui per questo NòvaBlog.

In vista dell'anno della cultura italiana negli Stati Uniti, Martera propone un workshop video su come ottenere il visto per poter lavorare nei media negli Stati Uniti. Il workshop sarà strutturato su 10 video, in cui verranno fornite informazioni pratiche sui seguenti temi: lo scoglio economico, legale, linguistico e culturale; il Media Visa della durata di 5 anni; la preparazione; i primi viaggi esplorativi; studio ed osservazione del proprio lavoro a New York; differenze culturali con americani, italo-americani e con il resto del mondo; il rapporto con gli italiani; la casa; i servizi; il tempo libero.

Il workshop è rivolto esclusivamente a quanti operano nel campo dei media, ed in particolare a: giornalisti, pr, addetti stampa, blogger, filmmakers, fotografi, registi, montatori, grafici, sviluppatori, scrittori, sceneggiatori, conduttori radiofonici e televisivi, produttori, direttori della fotografia, attori, marketing managers, cantanti, autori radiofonici, televisivi e cinematografici, musicisti, artisti.

La quota d'iscrizione al workshop è: 25 euro. Dopo il pagamento, i video verranno inviati via e-mail tramite link privato. L'inizio del workshop è fissato per domenica 24 giugno 2012.

Per informazioni sulle modalità di pagamento ed ulteriori dettagli sui contenuti proposti, si può inviare una e-mail ad: info@lucamartera.it.

Nel video qui sopra, l'autore presenta il workshop, a partire dalla propria esperienza pratica nella società e nei dei media americani.