Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

L’ambiente delle città sostenibili

Environment
Si va verso l'autunno e per molti è ripresa la vita in città.

La metropoli contemporanea è sempre più innervata di reti digitali che vanno a coesistere con il patrimonio culturale sedimentato sul territorio. Da alcuni tempi, si parla molto del tema della "città intelligente". L'argomento investe tre questioni principali: avere una pubblica amministrazione lungimirante, avere cittadini sensibili ai temi ambientali, integrare innovazioni tecnologiche e fattori culturali.

Va da sé che una città realmente intelligente debba essere anche sostenibile. In Italia, riuscire a connettere le tre questioni citate è un'operazione complicata. Ma ci sono segnali che indicano avanzamenti in questa importante area della vita associata.

Online, ad esempio, si trova il blog Città Intelligenti, ricco di informazioni su questi temi, dal patrimonio culturale alle reti digitali, dall'architettura all'economia.

Un libro recente che analizza criticamente questi argomenti è Città Intelligenti? Per una via italiana alle Smart Cities di Andrea Granelli (presidente Kanso), Sossella editore, Roma 2012, 12 euro.

Inoltre, fino al 21 ottobre 2012 è possibile partecipare al concorso di video City Tales, promosso dal Sole 24 Ore in collaborazione con Siemens. Lo scopo è incentivare la conoscenza e la diffusione di pratiche eco-sostenibili, attraverso storie da raccontare tramite documenti video. Possono partecipare tutti gli utenti Internet residenti in Italia e maggiorenni. Verranno selezionati 5 vincitori e il primo classificato si aggiudicherà un fine settimana a Londra. Regolamento completo del concorso: qui.

Da Londra, dirigiamoci ora verso sud. A Palermo, dove giovedì 11 ottobre dalle 9 alle 12 al Palazzo delle Aquile, Sala delle Lapidi (Municipio di Palermo) si svolgerà l'edizione 2012 del Seminario Marcello Carapezza, organizzato dal 2004 da Mario Pagliaro, chimico al Cnr di Palermo, con l'obiettivo di avvicinare il largo pubblico a temi di attualità nella scienza e nella società. Il relatore di quest'anno sarà Norbert Lantschner, presidente di ClimAbita (Fondazione di Bolzano attiva nella cultura del costruire in maniera sostenibile) ed esperto in sostenibilità degli edifici. Durante la mattinata, avverrà la presentazione di ClimAbita Sicilia, sede regionale della Fondazione ClimAbita. La partecipazione è gratuita ma è obbligatoria la registrazione attraverso una e-mail firmata: la pagina con programma, informazioni scientifiche e logistiche è qui. Per una rapida panoramica sullo stato dell'arte dell'energia solare in Sicilia e delle energie rinnovabili, si può anche leggere questa recente intervista a Mario Pagliaro sul sito di ClimAbita.

Risaliamo ora fino a Vicenza, dove venerdì 26 ottobre a FieraVicenza sarà presentato il documentario Living Jewellery, creato da Energitismo: il progetto ideato da Claudia Bettiol (ingegnere e tecnologa) per unire la parte tecnica delle energie rinnovabili con il lato artistico.

Di certo, l'aumento dell'interesse per le fonti rinnovabili pone anche questioni relative alla qualificazione professionale di chi lavora in questo settore. L'ENEA-Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l'Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile ha presentato nei giorni scorsi un piano per uniformare, a livello nazionale, la certificazione degli installatori di fonti rinnovabili, da presentare alla Conferenza Stato-Regioni. Secondo il Decreto Legislativo 28/2011, entro il 31 dicembre 2012 tutte le regioni italiane dovranno disporre di schemi di certificazione delle competenze, omogenei a livello europeo, per gli installatori di: piccoli impianti alimentati a biomassa, sistemi solari fotovoltaici o termici, sistemi geotermici, pompe di calore.

Trasversale a questi temi è la mobilità urbana: recentemente è stata presentata Milano Bike District: una app e una mappa interattiva dedicata a chi usa la bicicletta a Milano, che consente di calcolare l'itinerario più adatto sulle due ruote all'interno del capoluogo lombardo. L'idea è nata dalla passione di tre giovani: Davide Bloise (legale), Marco Quaggiotto (docente al Politecnico di Milano), Sebastiano Sacchetti (ingegnere del territorio).

La sostenibilità e l'attenzione all'ambiente sono due trend in crescita in questi anni e saper progettare con lungimiranza l'ambiente urbano contribuirà alla creazione di città più sostenibili rispetto a quelle attuali.