Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Prove tecniche di innovazione culturale

Art-wallpaper-by-matjkoSource: Matej Toman.

Fare facilmente ciò che gli altri trovano difficile è talento, fare ciò che è impossibile per il talento è genio, secondo il filosofo e poeta svizzero Henry Frédéric Amiel (1821 – 1881).

Di solito, la creatività viene confusa con la fantasia pura, ancora di più in questi tempi in cui le distinzioni nette si stanno facendo sempre più sfumate. Quel che è certo, è l'evoluzione dei linguaggi creativi verso una dimensione più collegata con l'epoca digitale. Si tratta di un passaggio in cui alcune "strutture" di base rimangono ed altre si modificano.

Ad esempio, il mondo dei beni culturali presenta notevoli margini di innovazione, in quanto l'evoluzione storico-tecnologica sta indicando la strada per rendere più interattiva l'esperienza di fruizione del bene culturale. Per molti decenni, l'unica logica è stata infatti quella della conservazione del bene culturale all'interno dell'istituzione museale. Ma con un ragionato mix di innovazioni tecnologiche e politiche culturali lungimiranti, si possono ottenere miglioramenti anche in quest'area.

Tra le iniziative che provano ad innovare in quest'area, c'è l'apertura notturna dei musei con ingresso gratuito, come nel caso di Musei in Musica: l'evento romano che quest'anno si svolge sabato 7 dicembre 2013. Programma di dettaglio nel file qui di seguito.

Scarica Programma eventi serata 'Musei in musica', Roma, 7 dicembre 2013

Ci sono lavori in corso su questi temi. Un esempio è quello della installazione interattiva – opera musicale Il colore dei gesti. Sinfonia Mediterraneo a cura di Studio Azzurro, in esposizione a Milano alla Triennale dal 29 novembre 2013 al 19 gennaio 2014. Va ricordato inoltre come l'ideazione e le caratteristiche di questo progetto siano riconducibili a Paolo Rosa (1949 – 2013), co-fondatore di Studio Azzurro, improvvisamente scomparso pochi mesi fa.

Senza dimenticare il lato ludico dell'opera creativa. Un caso è quello dell'opera d'arte interattiva Harmonic Motion / Rete dei draghi della artista giapponese Toshiko Horiuchi MacAdam, presentata nei giorni scorsi al Macro-Museo d'Arte Contemporanea di Roma. Si tratta di un playground interattivo realizzato nella forma di una grande scultura tessile nella quale possono fisicamente entrare bambini e adulti per giocare insieme. L'iniziativa è sponsorizzata dall'Enel e domenica 8 dicembre 2013 dalle 11 alle 19 è in programma una giornata di laboratori gratuiti per famiglie, dove sperimentare la Harmonic Motion nella sede del Macro, via Nizza, 138, Roma.

E avete mai sentito parlare di una biennale d'arte che si svolge online? Esiste, si chiama The Wrong ed è un'idea nata a San Paolo del Brasile. Fino al 31 dicembre 2013, si può visitare online questa biennale dedicata all'arte digitale, che ha l'obiettivo di promuovere la digital art verso una audience globale.

Se vi piace il triangolo grafica/design/poster, online c'è Typo/Graphic Posters, che raccoglie una selezione internazionale di lavori di grafica e design espressi in forma di poster.

A livello internazionale, è sempre più noto il tema della smart city: in quest'area c'è Umbrellium, che ha sede a Londra e riunisce un gruppo di designers, architetti, tecnologi e creativi. L'idea consiste nel generare, in maniera partecipativa, piattaforme e strumenti che aiutino i cittadini a vivere meglio nell'ambiente urbano.

In Europa, è di recente creazione Dariah: una infrastruttura digitale per favorire la ricerca europea sui temi dell'area umanistica.

In Italia, lunedì 16 dicembre 2013 a Milano verrà presentato il Rapporto Io sono cultura di Fondazione Symbola-Unioncamere, nella sede dello IED-Istituto Europeo di Design di Milano, via Sciesa, 4, ore 10.30. Sono previsti interventi, tra gli altri, di Aldo Bonomi (direttore consorzio AASTER), Claudio Gagliardi (segretario generale Unioncamere), Maurizio Martina (sottosegretario Expo 2015).

In tema di cultura, un link anche per una fiera dedicata ad uno dei prodotti culturali più antichi e affascinanti: il libro. Oggi a Roma (Palazzo dei Congressi all'Eur) inizia, infatti, Più libri più liberi: la fiera nazi0nale della piccola e media editoria italiana, che si svolgerà fino a domenica 8 dicembre 2013. Informazioni pratiche: qui. Programma: qui.

Oggi c'è anche una start up italiana che si occupa di opere editoriali multimediali condivise: Interwine. Ovvero un social network dedicato alla creatività condivisa, recentemente finanziato con 110 mila euro da Digital Magics e 56CUBE.

Se volete fare qualche regalo di Natale sul lato creativo, potete dare un'occhiata agli artworks acquistabili online su Dorothy.

Chiudiamo con I Fiori del Male: la rivista-portale online ideata dal critico d'arte e di letteratura Luca Sommi per disegnare un quadro della cultura antica e contemporanea.  Tra i partecipanti al progetto: Philippe Daverio, Arturo Carlo Quintavalle, Oliviero Toscani. I temi trattati: letteratura, arte, cinema, teatro, musica, architettura, viaggi, cucina.

Il panorama, dunque, è sempre più in evoluzione.