Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Notorious Pictures tra cinema, sale cinematografiche, televisione, web series e autori emergenti in Italia

Quando si tocca l’argomento cinema, di solito il pensiero va ai film, agli attori, ai registi. Chi lavora nel settore, guarda anche agli incassi e allo stato di salute dell’industria audiovisiva.

La visione all’interno della sala cinematografica rappresenta, nell’immaginario collettivo, la modalità classica di fruizione di un film.

Al giorno d’oggi, comunque, ci sono anche altri modi di vedere un film, come sta dimostrando il business di Netflix, che nell’ultimo decennio ha innovato il modo di vedere i prodotti culturali audiovisivi.

Ma quale è il business delle sale cinematografiche? In Italia, Notorious Pictures (sedi a Roma e Milano) si sta distinguendo nel settore cinematografico: si tratta di una azienda attiva nella produzione, commercializzazione e acquisizione di diritti di opere cinematografiche attraverso tutti i canali di distribuzione (cinema, tv, home video, new media). Attualmente, l’azienda vale circa 70 milioni di euro, ed è presieduta da Guglielmo Marchetti.

È notizia recente l’arrivo del primo cinema a marchio Notorious Pictures: la società, attraverso Notorious Cinemas (la nuova società di Notorious Pictures per la gestione delle sale cinematografiche), ha sottoscritto un contratto preliminare con Igd Management per l’affitto, a partire da venerdì 1 marzo 2019, del multisala (10 schermi) nel Centro Commerciale Sarca a Sesto San Giovanni (Milano). L’accordo d’affitto prevede una gestione iniziale di 9 anni, ai quali si aggiungeranno, nel 2028, ulteriori 9 anni.

«Il contratto firmato con Igd avvia il primo progetto di Notorious Cinemas, segnando l’inizio dell’operatività della newco annunciata nei giorni scorsi. I piani della società si propongono come obiettivo la gestione di circa 20 multiplex in 5 anni e arrivare a circa 5 milioni di spettatori nel 2023», ha dichiarato Guglielmo Marchetti, presidente di Notorious Pictures e di Notorious Cinemas.

Questo progetto è stato finanziato con la liquidità aziendale esistente, e costituisce una possibilità di crescita in un segmento business correlato al mercato cinematografico. Inoltre, il basso impiego di capitale dovuto alla scelta di non acquistare i cinema, ma di sottoscrivere contratti di affitto o locazione, rappresenta un altro fattore competitivo. Alcune stime evidenziano un possibile giro d’affari annuale di oltre 40 milioni di euro, considerando i ricavi al botteghino e la vendita di cibo e bevande nei cinema. A sostenere il business c’è inoltre la legge Franceschini, che prevede agevolazioni fiscali non soltanto per le case di produzione ma anche per le sale di proiezione.

Oltre al settore cinematografico, Notorious Pictures sta guardando anche al mondo televisivo e delle web series. Tra i recenti movimenti di mercato in campo televisivo, c’è stato l’acquisto da parte della francese Mediawan della maggioranza di Palomar (la casa di produzione che ha realizzato la celebre serie televisiva italiana Il Commissario Montalbano).

Ancora più recente è il primo accordo siglato da Notorious Pictures nell’area delle web series: la società ha ottenuto una commessa del valore di 7 milioni di dollari, grazie all’accordo con AMBI Distribution (società di distribuzione internazionale) per la produzione esecutiva internazionale di 10 web series. Tra le serie che verranno realizzate nel 2019: Andron, 2047, All Roads lead to Rome, Black Butterfly.

«Con questo accordo entriamo nel vivo del settore delle web series, proseguendo l’attività di produzione esecutiva internazionale, diventata strategica per il nostro modello di business e che ci permetterà di rafforzare il nostro posizionamento» ha dichiarato Guglielmo Marchetti, presidente Notorious Pictures.

Fino al 18 marzo 2019, inoltre, si può partecipare a Notorious Project: il concorso di Notorious Pictures per trovare nuovi autori italiani nel settore audiovisivo. La partecipazione è riservata a cittadini italiani tra i 18 e i 35 anni d’età, con tre categorie di concorso: Story per soggetti cinematografici (lavori originali e inediti), Script per sceneggiature cinematografiche (lavori originali e inediti), Short per cortometraggi già realizzati. Ai vincitori del concorso, verrà offerto un contratto per lavorare allo sviluppo dei progetti assieme a Notorious Pictures. Membri della giuria: Guglielmo Marchetti (presidente Notorious Pictures), Tiziana Rocca (Filming Italy Sardegna Festival), Vito Sinopoli (amministratore unico Duesse Communication), Susanna Nicchiarelli (regista, sceneggiatrice, attrice), Massimiliano Bruno (regista, sceneggiatore, attore), Luca Argentero (attore), Violante Placido (attrice), Ludovica Rampoldi (sceneggiatrice). Il sito con tutte le informazioni sul concorso è qui.