Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Esportare prodotti e servizi nel Sud Est asiatico e in Cina: un corso di formazione per imprenditori ed export managers

Oltre alla Cina, anche l’area del Sud Est asiatico è interessante per le aziende italiane che esportano.

Sulla base dell’ultimo aggiornamento (2018), l’export italiano verso quest’area, benché in aumento, si attesta a 8 miliardi di dollari, ad un livello inferiore rispetto a quello della Germania (25,2 miliardi di dollari) e della Francia (15,5 miliardi di dollari).

Nel paese più popoloso di quest’area – l’Indonesia, 270 milioni di abitanti – si è appena insediato il nuovo Ambasciatore d’Italia, Benedetto Latteri.

In Italia, è attivo il progetto TOASEAN, nato da una collaborazione tra la Camera di Commercio di Torino, l’Università degli Studi di Torino (Dipartimento di Culture, Politica, Società) e il Torino World Affairs Institute, per stimolare l’attenzione verso il grande potenziale commerciale di questa parte del mondo.

Il progetto punta a trasmettere agli imprenditori lo scenario attuale dei mercati del Sud Est asiatico, agevolando un networking di alto profilo e offrendo strumenti utili a orientare e sostenere le imprese italiane per l’apertura e/o il consolidamento del proprio business in quest’area.

Tra le iniziative realizzate nell’ambito del progetto TOASEAN, c’è anche il corso di formazione TOAsia Export Training, focalizzato sulle economie del Sud Est asiatico e della Cina.

Il corso si rivolge soprattutto agli imprenditori e agli export managers delle aziende italiane che vedono una opportunità in questi Paesi.

TOAsia Export Training ha un taglio pratico e approfondisce un insieme di argomenti: dalla situazione geopolitica agli accordi commerciali regionali, dal marketing internazionale alle pratiche doganali, dalle questioni giuridiche agli aspetti interculturali, con particolare attenzione anche all’export digitale.

Verranno presentati casi aziendali provenienti da diversi settori, come Conserve Italia, Boggi, Caffè Vergnano, Helbiz, CNH Industrial, La Meccanica.

Le attività di formazione sono promosse dalla Camera di Commercio di Torino e sono organizzate dal Torino World Affairs Institute e dalla Camera di Commercio Italia-Myanmar, con il supporto scientifico dell’Università degli Studi di Torino (Dipartimento di Culture, Politica, Società) e con la collaborazione di ClubAsia, Intesa Sanpaolo e SACE SIMEST.

Sono previste 8 giornate di lezione, di 8 ore ciascuna, nella giornata del venerdì, dal 2 ottobre 2020 al 20 novembre 2020.

Il corso sarà fruibile online in modalità sincrona. Sulla base dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, il corso potrebbe essere svolto anche in presenza a Torino, se le condizioni lo consentiranno.

Modalità di partecipazione e costi:

  • Numero massimo di partecipanti: 30.
  • Iscrizioni: da inviare via e-mail alla Camera di Commercio Italia-Myanmar: segreteria@imybc.it
  • Scadenza iscrizioni: prorogata a martedì 15 settembre 2020.
  • Quota di iscrizione: 1.600 Euro + IVA 22% a persona (corso completo); 200 Euro + IVA 22% a persona (singola giornata).