Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Il 2020: un anno complesso anche per il mondo dello sport

Gli effetti della pandemia diffusasi durante quest’anno si sono fatti sentire anche nel settore sportivo, con il rinvio di numerosi eventi, tra i quali le Olimpiadi estive di Tokyo e gli Europei di calcio.

Nei prossimi anni sono in programma diversi eventi di rilievo in Italia, a partire dalle Atp Finals di tennis a Torino dal 2021 al 2025, la fase finale della Nations League 2021 di calcio a Torino e Milano, la Ryder Cup di golf 2023 a Roma, gli Europei di atletica leggera 2024 a Roma, le Olimpiadi invernali di Milano–Cortina 2026. Oltre al prestigio derivante dall’assegnazione del torneo-evento, si possono creare occasioni importanti anche per l’indotto economico, gli investimenti pubblici e le nuove infrastrutture a sostegno dei territori locali.

Nel frattempo, tutti gli sport hanno dovuto fare i conti con i cambiamenti dovuti al coronavirus.

Quest’anno, per la prima volta dal 1956, nel mondo del calcio non verrà assegnato il Pallone d’Oro, a causa della pandemia. La Nazionale italiana di calcio, guidata dal ct Roberto Mancini, è tornata tra le prime 10 nazionali del ranking mondiale della FIFA, concludendo il 2020 al 10° posto (primi tre posti occupati da Belgio, Francia, Brasile). Anche la Nazionale femminile di calcio sta facendo passi avanti. Durante quest’anno, inoltre, l’attrice Cristiana Capotondi è stata nominata capo delegazione della Nazionale femminile italiana di calcio.

Nei giorni scorsi, si è svolto il sorteggio dei gironi di qualificazione ai Mondiali di calcio maschile di Qatar 2022: l’Italia è nel girone C con Svizzera, Bulgaria, Nord Irlanda, Lituania (partite previste tra marzo 2021 e novembre 2021). In semifinale di Nations League, l’Italia affronterà la Spagna a Torino il 6 ottobre 2021, l’altra semifinale è Francia-Belgio, a Milano il 7 ottobre 2021, finale per il terzo posto a Torino e per il primo posto a Milano.

Dopo 10 anni, in questo 2020 un’altra squadra di calcio è riuscita a realizzare il Triplete: il Bayern Monaco, che ha vinto campionato nazionale, coppa nazionale, e una coppa europea. A settembre, il Bayern ha vinto anche la Supercoppa Europea e la Supercoppa di Germania. Prima del Bayern, era stata la mia Inter a fare il Triplete, nel 2010. Inter che quest’anno ha perso la finale di Europa League e nei giorni scorsi è arrivata ultima nel proprio girone di Champions.

C’è stato movimento anche negli altri sport.

A novembre, il cestista italiano Marco Belinelli ha lasciato dopo 13 anni la NBA ed è tornato a giocare in Italia, alla Virtus Bologna. Belinelli ha giocato nel massimo campionato USA di basket con varie squadre e nel 2014 ha vinto il titolo con i San Antonio Spurs, fino ad oggi è l’unico giocatore italiano ad aver vinto il titolo NBA. A fine novembre, peraltro, Belinelli ha guidato una delegazione di giocatori di basket NBA che è stata ricevuta in udienza privata da Papa Francesco.

Nel tennis, non si è disputato il torneo Slam di Wimbledon a Londra: non accadeva dal 1945. Gli altri tre tornei dello Slam sono stati giocati, con il Roland Garros vinto per la tredicesima volta dallo spagnolo Rafael Nadal. In Italia, sono stati disputati i tornei di Palermo (femminile) e di Roma (maschile e femminile). Tra i tennisti italiani, si segnala la crescita del 19enne altoatesino Jannik Sinner, che ha chiuso l’anno al n. 37 del ranking ATP e ha vinto a novembre il suo primo torneo ATP (Sofia).

Il Giro d’Italia di ciclismo si è svolto a ottobre (anziché nel consueto periodo di maggio) ed è stato vinto dall’inglese Tao Geoghegan Hart. La finale del campionato italiano di baseball, tra Bologna e San Marino, è arrivata a gara 7, con serie vinta 4-3 da Bologna. Anche quest’anno, la Nazionale italiana di rugby ha partecipato al prestigioso Torneo europeo del 6 Nazioni, e anche quest’anno si è aggiudicata il “cucchiaio di legno”.

Al giorno d’oggi, lo sport ha assunto anche una forte valenza di business. Nei giorni scorsi, è stato pubblicato, da Maggioli editore, il libro Sport Digital Transformation. La trasformazione digitale dello sport business nell’era post-Covid-19 di Fabio Lalli, Founder e Chief Business & Innovation Officer di IQUII, Digital Consulting Company (parte del Gruppo Be) specializzata anche in tecnologie e games per lo sport.

Altro fatto recente è l’ingresso di Cassa Depositi e Prestiti, con la sua società di venture capital, in WeSportUp: acceleratore di startup e pmi innovative focalizzato negli ambiti di sport e salute. La dotazione iniziale ammonta a 1,2 milioni di euro, sottoscritti per intero da Cdp Venture Capital attraverso il Fondo Acceleratori. Il programma ha una durata di tre anni e coinvolgerà 30 tra start-up e pmi innovative, con sede in Italia. I temi di interesse sono: performance sportiva, benessere e nutrizione, tecnologie per gli stadi e per le infrastrutture sportive, e-sports.

In campo imprenditoriale, inoltre, è appena nato Le 7 sorelle: l’e-commerce di maglie sportive creato da Armando Vallone, giovane collezionista e imprenditore. Vallone coltiva la passione per il calcio da quando era bambino, e si è dedicato al periodo storico che va dagli anni Ottanta ai primi anni Duemila, con particolare riferimento agli anni Novanta, quando sette squadre, denominate “le 7 sorelle”, erano ai vertici del campionato italiano: la Juventus di Agnelli, l’Inter di Moratti, il Milan di Berlusconi, la Roma di Sensi, la Fiorentina di Cecchi Gori, la Lazio di Cragnotti, il Parma di Tanzi.

E il resto è storia (dello sport).