Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Italo Globali: ne parliamo al Festival della Crescita, venerdì 18 marzo 2016 a Roma

[Aggiornamento: 14 marzo 2016]

 

La crescita: invocata da tutti per uscire dalla crisi. Ma conosciuta ancora da poche persone.

Di sicuro, la crescita è un fenomeno complesso, nel quale sono coinvolte economia, politica, cultura, scienza, comunicazione, tecnologia, creatività. Quando questi elementi si mescolano in maniera efficace, avviene la crescita.

E l’anno scorso ha esordito un evento – il Festival della Crescita – in cui vengono trattati i temi dell’innovazione sociale e culturale, dell’economia civile, della sharing economy, del turismo e del futuro verso il quale stiamo andando in Italia. I relatori provengono dalla parte più costruttiva del Paese e lavorano in diverse aree: imprenditoria, creatività, economia, istituzioni, media, accademia e centri di ricerca, libere professioni, società civile. Inoltre, coloro che intervengono al festival sono chiamati ambasciatori della crescita.

Il progetto è nato da un’idea di Francesco Morace, sociologo e presidente dell’Istituto di ricerca sui trends globali Future Concept Lab (sedi a Milano e a San Paolo del Brasile). La prima edizione di questo evento si è svolta a Milano dal 15 al 18 ottobre 2015 e ne è stato tratto anche un open book intitolato Autori di Crescita (Egea editore): ne avevo scritto qui.

Nel frattempo, il festival è diventato itinerante e nel corso del 2016 si svolgerà in undici luoghi: Roma (17 – 19 marzo), Bologna (28 – 29 aprile), Torino (28 maggio), Lucca (9 – 10 giugno), Siracusa (1 – 2 luglio), Civitanova Marche (22 – 23 luglio), Firenze (8 – 10 settembre), Bari (16 – 17 settembre), Venezia (22 – 24 settembre), Brescia (1 ottobre), Milano (13 – 16 ottobre). In ogni città, gli eventi si svolgeranno in collaborazione con partners di vario tipo (enti pubblici, aziende). Su Twitter: #FestivalCrescita16. Su Facebook: www.facebook.com/festivalcrescita. E-mail: contatto@festivalcrescita.it.

Il percorso di quest’anno del festival sarà presentato a Milano, giovedì 3 marzo 2016 nel Salone d’Onore della Triennale, viale Alemagna, 6, ore 17,30, ingresso libero. Dopo l’introduzione di Francesco Morace, interverranno, tra gli altri, Felice Limosani (digital artist), Massimo Angelini (Wind), Tony Gherardelli (Intesa Sanpaolo), Renzo Iorio (Federturismo).

La tappa romana del festival si svolgerà da giovedì 17 marzo a sabato 19 marzo 2016 nella sede di Luiss EnLabs (uno dei più importanti acceleratori di startups in Italia, gestito da LVenture Group e partecipato dall’azienda Wind e dall’Università Luiss “Guido Carli” di Roma), via Giovanni Giolitti, 34 (al piano superiore della stazione Termini, che è la maggiore stazione ferroviaria di Roma), con ingresso gratuito a tutti gli incontri (all’ingresso di via Giovanni Giolitti, 34, prendere l’ascensore e salire al secondo piano). Ogni giornata avrà un tema generale; nello specifico: gli scenari (17 marzo), le performances (18 marzo), le visioni (19 marzo). Tra i numerosi relatori invitati ad intervenire, anche Dario Franceschini (ministro per i Beni Culturali e il Turismo) e Antonio Campo Dall’Orto (direttore generale RAI), durante la mattina di sabato 19 marzo.

L’ingresso è libero, ma è obbligatorio registrarsi, gratuitamente, qui (scorrere la pagina fino a “Informazioni biglietto”): un unico biglietto consentirà di accedere a tutti gli incontri dei tre giorni del festival, ma per motivi di sicurezza il numero di posti disponibili per il pubblico è limitato, si consiglia dunque di arrivare all’ingresso con un po’ di anticipo.

Di seguito, il programma completo dell’edizione di Roma del festival e il comunicato stampa del Festival della Crescita 2016.

Programma Festival della Crescita – Roma, 17 – 19 marzo 2016.PDF

Comunicato Stampa Festival della Crescita 2016.PDF

Ora, come forse saprete, due anni fa è stato pubblicato il libro collettivo Italo Globali. Viaggio nell’Italia che vive al ritmo del mondo di cui sono curatore (Lupetti editore).

E sono stato invitato a partecipare al festival per condurre il panel Italo Globali. Una riflessione collettiva sulle potenzialità dell’Italia, in programma venerdì 18 marzo 2016 dalle ore 18 alle ore 19,30 nello spazio Open Hub di Luiss EnLabs, ingresso gratuito.

Di seguito, c’è la lista definitiva dei partecipanti al panel Italo Globali. Una riflessione collettiva sulle potenzialità dell’Italia:

Ambasciata del Regno Unito in Italia, con un intervento a cura di un rappresentante dell’Ambasciata.

Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, con la presenza di un rappresentante dell’Ambasciata.

Gabriella Greison: fisica nucleare, comunicatrice della scienza, autrice di libri e programmi televisivi, giornalista freelance.

Florinda Saieva: Co-fondatrice e direttrice Farm Cultural Park (Favara, Sicilia).

Mario Pagliaro: chimico al Cnr di Palermo, coordinatore del Polo Solare della Sicilia, docente di Nuove Tecnologie dell’Energia, comunicatore della scienza.

Paolo Ferrarini: ricercatore senior ed esperto in tendenze della moda e del design, docente di Analisi degli Stili di Vita Emergenti all’Università di Bologna (sede di Rimini).

Matteo Cerri: Ceo The Family Officer Group (Londra) e i2i – Italian Ventures (Londra), venture capitalist.

Alessandro Mele: Ceo EthicalFin (Londra), investitore e imprenditore nel settore delle energie rinnovabili.

Anche i professionisti italiani all’estero possono dare un contributo importante alla discussione sui temi della crescita: chi è interessato a partecipare al panel Italo Globali può scrivermi a gabriele.caramellino@gmail.com.