Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

A Milano il primo desk italiano della Camera di Commercio Italiana a Singapore

Proseguono le attività di sviluppo della Camera di Commercio Italiana a Singapore, presieduta da Alberto Martinelli e diretta da Giacomo Marabiso.

Ne avevo già scritto qui e qui.

Ora, la Italian Chamber of Commerce in Singapore ha appena siglato un accordo con Banca Popolare di Sondrio per l’apertura del suo primo desk italiano a Milano.

Prima della pandemia, il valore delle esportazioni italiane a Singapore ammontava a quasi 2 miliardi di euro, di cui circa il 35% riferiti all’area della Lombardia e del Nord Italia. Nei primi 6 mesi del 2020, l’export italiano ha subito un calo del 13%. Ma nonostante il quadro pandemico, grazie alle misure specifiche poste in atto a Singapore per contenere l’emergenza sanitaria la Città del Leone si è distinta come una delle 5 rotte principali per l’export, secondo dati recenti di Prometeia.

Grazie a questo accordo, la Camera di Commercio Italiana a Singapore può ora contare su una presenza stabile a Milano: un luogo in cui poter ricevere gli imprenditori singaporiani in trasferta in Italia o organizzare incontri con le PMI italiane per mostrare le opportunità di sviluppo del business e le prospettive di crescita a Singapore e nel Sud Est Asiatico, con un focus specifico anche su Malesia, Birmania e Indonesia.

Il desk, localizzato presso la sede della Banca Popolare di Sondrio in Via Santa Maria Fulcorina 1, sarà aperto ad aziende, startup e imprenditori interessati ad esplorare le possibilità di internazionalizzazione o a valutare l’espansione produttiva in quest’area geografica, previo appuntamento con il gruppo di lavoro della Camera di Commercio Italiana a Singapore o con il Servizio Internazionale della Banca Popolare di Sondrio.

Attualmente, sono numerose le opportunità per le imprese italiane nel Sud Est asiatico, anche in relazione al nuovo Green Plan 2030 approvato da Singapore. Tra i settori emergenti figura l’agritech, che vede la Città Stato impegnata nell’obiettivo di produrre internamente fino al 30% del proprio fabbisogno alimentare. Prospettive interessanti si delineano anche per le aziende dell’automotive, con un focus specifico sui sistemi per le automobili elettriche e le automobili a guida autonoma. Tra gli obiettivi del Green Plan figura poi l’efficientamento della compatibilità ambientale dell’80% degli edifici, circostanza che apre nuove possibilità per le aziende attive nell’edilizia. Resta forte, inoltre, l’interesse sui settori più tradizionali del Made in Italy, come l’alimentare, la cosmetica, il design, i macchinari industriali, la farmaceutica.

La scelta della Camera di attivare un desk presso Banca Popolare di Sondrio – vicina per tradizione al tessuto produttivo locale pur essendo attiva anche sui mercati internazionali – è frutto della partnership di lungo corso tra i due enti e della vicinanza storica di questo istituto di credito al sistema camerale italiano.

«Per chi arriva dal continente asiatico, Milano rappresenta una delle due principali porte di accesso all’Italia; a Roma siamo già presenti tramite Assocamerestero. Con questa iniziativa intendiamo promuovere un dialogo costante con l’imprenditoria italiana, dimostrando vicinanza e accessibilità sul territorio. Inauguriamo il nostro desk milanese in occasione dei trenta anni di esistenza della Camera di Commercio Italiana a Singapore e ringraziamo la Banca Popolare di Sondrio per questa preziosa opportunità di valorizzazione sul territorio delle prospettive di business Italia-Singapore», ha spiegato Alberto Martinelli, Presidente della Camera di Commercio Italiana a Singapore e Managing Director Julius Baer Bank Singapore.