Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Alimentare il corpo, e la mente

Wine
Se il cibo è il corpo del buon vivere, il vino è la sua anima, per dirla con Clifton Fadiman, autore ed intellettuale americano (1904 – 1999).

E non c'è dubbio che cibo e vino siano due lati di una medaglia importante per l'economia italiana: l'enogastronomia.

Ieri, ad esempio, si è svolto un convegno sull'industria del vino alla Città del Gusto di Roma. Organizzato dal Gambero Rosso, l'incontro ha visto la partecipazione di produttori, banche, organizzazioni non governative. Il tema discusso è stato il rapporto fra aziende vitivinicole italiane e mercati internazionali. E' emersa la necessità di riorganizzare il settore per potere gestire al meglio l'ingresso su mercati esteri in crescita. In particolare, occorrono nuove forme di aggregazione tra le aziende, anche attraverso joint ventures e partners distributivi.

Come ha spiegato Paolo Cuccia, presidente del Gambero Rosso: "Il programma continuo di road-show è il modo migliore per portare i prodotti enogastronomici italiani sui mercati esteri. Il consumo nell'area asiatica è cruciale, e ci stiamo muovendo per aprire nuove scuole su questi mercati sensibili, che metteremo al servizio non solo dei produttori di vino ma di tutto il comparto agroalimentare italiano".

D'altra parte, l'economia legata al settore enogastronomico rappresenta un'area con prospettive di crescita e, in tal senso, il Gambero Rosso ha recentemente prodotto il restyling di TreBicchieri, che ora ha assunto la forma di settimanale economico sulla food&wine economy in Italia. Per informazioni: settimanale@gamberorosso.it.

La dimensione internazionale del cibo, inoltre, è ben nota. Food Navigator, ad esempio, è un portale web (disponibile in edizione europea, americana ed asiatica) focalizzato sugli ingredienti dei cibi e sulle scienze collegate al mondo del cibo.

Naturalmente, c'è sempre l'aspetto "social" del cibo. Un'idea italiana che unisce gastronomia, socializzazione e web è ChefBooking.com: ovvero la possibilità di prenotare i servizi di uno chef per cene a casa propria. Le FAQ per chi desidera provare il servizio sono qui. Mentre qui ci sono le FAQ per i cuochi.

E per alimentare la mente, a fine marzo 2013 è in arrivo il nuovo numero dei Cahiers Européens de l'Imaginaire, dedicato ai temi della convivialità e del mangiare insieme. Si tratta di una pubblicazione cartacea realizzata a Parigi e coordinata da un gruppo di sociologi, mediologi ed intellettuali europei. Ogni numero analizza un fenomeno dell'immaginario contemporaneo (finora: la barbarie, il lusso, la tecno-magia, l'amore, il mangiare insieme), e per informazioni su come e dove acquistare le pubblicazioni: qui.

Chiudiamo con un "delizioso" post della fotografa e food blogger Sigrid Verbert (attualmente live in New York City) dal titolo: Cinnamon Sticky Buns.

 

[Per altri articoli su innovazione e creatività, consultare Archivi e Categorie di questo NòvaBlog]