Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Spunti di innovazione, tra Sicilia e mondo italoglobale

sicily

 

Nonostante il fortissimo scirocco e i 43° C di ieri in Sicilia, nonostante la pessima partita dell’Italia di ieri al Mondiale di calcio (con eliminazione dal torneo), nonostante l’aereo partito in ritardo, ieri per me è stata una giornata interessante perché la Sicilia è sempre la Sicilia, e anche perché si è svolta la presentazione del libro ItaloGlobali. Viaggio nell’Italia che vive al ritmo del mondo (Lupetti editore, 2014) a Castronovo di Sicilia (Palermo).

Nel bel Palazzo Giandalia del Comune di Castronovo di Sicilia, si è dunque svolta la quinta presentazione del libro (dopo quelle di Roma, Londra, Bologna, Napoli nei mesi scorsi). L’occasione è stata l’edizione 2014 del Seminario Marcello Carapezza, di cui ho scritto nel post precedente.

Oltre a me (curatore del libro) e a Mario Pagliaro (ideatore del Seminario Marcello Carapezza, scienziato al Cnr di Palermo e co-autore del libro ItaloGlobali), è intervenuto anche il Sindaco di Castronovo di Sicilia, Francesco Onorato, in apertura dei lavori della giornata.

Nelle presentazioni precedenti di ItaloGlobali, sono emerse quattro grandi aree su cui lavorare per il futuro: economia, istruzione, etica, territorio. E proprio nel territorio siciliano c’è una interessante esperienza di laboratorio culturale, a Favara (Agrigento): Farm Cultural Park, ossia un centro culturale e turistico ispirato ai linguaggi della contemporaneità.

D’altra parte, nel mondo contemporaneo, e ancora di più per l’Italia, è sempre più importante la triade Partire/ Imparare/ Tornare, ovvero uscire dal proprio mondo di riferimento, imparare molto durante l’esperienza all’estero e poi tornare in Italia per innovare. Più facile a dirsi che a farsi, dirà qualcuno, ma si tratta di una strategia ormai necessaria per potere rimanere agganciati al ritmo del mondo.

Mondo che nel frattempo corre. Tra le priorità del presente e del futuro, tutti i giovani presenti in sala hanno indicato la necessità di lavoro come quella più urgente.

Ed opportunità di lavoro si possono creare nella filiera delle energie rinnovabili, tra cui l’energia solare. Nel corso del seminario, Pagliaro ha presentato i più recenti modelli di pannelli fotovoltaici illustrandone le caratteristiche tecniche ed economiche, e si potrebbe arrivare ad un accordo tra il Comune di Castronovo di Sicilia e il Polo Fotovoltaico della Sicilia (coordinato da Pagliaro) per applicare l’energia solare in alcuni edifici del Comune.

Gli spunti di innovazione, dunque, non mancano, tra servizi di qualità per aumentare l’attrattività del territorio ed opportunità generate dagli sviluppi tecnologici.

Qui un report dell’intero evento, a cura di Mario Pagliaro.

seminario carapezza - 24 giugno castronovo di sicilia  - immagine 3

Da sinistra: Gabriele Caramellino (giornalista freelance e curatore del libro ItaloGlobali), Francesco Onorato (Sindaco di Castronovo di Sicilia), Mario Pagliaro (chimico Cnr di Palermo e fondatore Polo Fotovoltaico della Sicilia). Seminario Marcello Carapezza, Castronovo di Sicilia (Palermo), 24 giugno 2014