Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

Osservare i comportamenti delle persone, con l’etnografia digitale

Nel periodo di fine anno, i consumi natalizi inducono le persone, di tutte le generazioni, ad interagire di più con prodotti e servizi.

Ma al giorno d’oggi, come si comportano le persone quando si muovono online?

Quest’anno, è arrivato in Rete Be Unsocial, pubblicazione/sito web a cura di Alice Avallone, classe 1984, italiana con trascorsi in Usa e Australia, digital strategist dagli anni Zero, autrice di pubblicazioni cartacee sul tema dei viaggi, ideatrice del sito Nuok.it.

«Be Unsocial – spiega Avallone ricerca insights, estrae small data e intercetta tendenze. È la nuova rivista digitale per scoprire i modi sorprendenti in cui le persone si comportano effettivamente con prodotti e servizi; per allineare la ricerca con la strategia e ispirare così una creatività migliore; e per aiutare le organizzazioni a prevedere i cambiamenti e pianificare il futuro. Be Unsocial mappa i comportamenti umani, sociali e digitali, ed è gratuita e libera, nel senso che dietro non c’è nessun brand o ente: io sono una etnografa digitale, adoro l’etnografia digitale, che è utile per raccontare il nostro presente e le tendenze del futuro. Assieme a me, c’è un gruppo di collaboratori. In questi primi mesi, abbiamo trattato temi come le generazioni Millennial, Zeta, Alpha. E abbiamo passate intere giornate sul social network TikTok».