Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Do you speak english? (sottotitoli in italiano)

Languages in the world
Spesso, si dà per scontato che il Natale sia una festività celebrata in tutto il mondo. In realtà, non è così, poiché si tratta di un rito caratteristico del mondo occidentale.

Riflettendo sulle culture presenti nel mondo, inoltre, la lingua parlata rappresenta un segno d'identità fondamentale per un paese o per un popolo.

Ed oggi, qual è l'esperanto globale? Certamente, l'inglese è la lingua  usata in molte parti del mondo per comunicare fra persone di nazionalità diversa. Ma esistono numerose altre lingue, e periodicamente si levano voci a favore delle lingue parlate da minoranze. La diversità culturale è un elemento di cui tenere conto per il corretto sviluppo dell'ecosistema mondiale. E la lingua italiana viene solitamente percepita come una lingua musicale, affascinante, ricca di storia e sfumature, e con regole grammaticali complesse.

Al giorno d'oggi, l'uso intensivo di tecnologie favorisce un linguaggio fatto di parole sintetiche ed abbreviate, spesso in inglese. In ambito italiano, Adotta una parola è l'iniziativa realizzata dalla Società Dante Alighieri, e supportata dai dizionari Devoto-Oli, Garzanti, Sabatini-Coletti, Zingarelli, per sensibilizzare all'uso consapevole delle parole della lingua italiana. In quale modo? Adottando una parola: si può scegliere la propria parola preferita tra quelle contenute nei dizionari citati e per un anno si potrà essere custode di quella parola, ricevendo un attestato elettronico di adozione della parola. Se la parola scelta è già custodita da un'altra persona, ci si può candidare come sostenitore di quella parola.

Anche sul web, d'altra parte, riecheggiano alcuni tratti culturali collegati a fattori sociali o religiosi. Ad esempio, SalamWorld è il social network/sito web, di prossima apertura, dedicato a persone che professano la religione islamica.

E a chi non è mai capitato di vedere un video o un commento su YouTube in una lingua diversa dalla propria? Oggi, c'è anche una start up che si occupa di sottotitolare i video online in numerose lingue: è DotSub, attualmente guidata dall'italiano David Orban e con base a New York.

E tra gli audiovisivi online, un posto particolare è occupato dai prodotti di fiction. Tra i frequentatori di Youtube e dei portali video spiccano, infatti, le community di appassionati che cercano anticipazioni sulle serie tv preferite, soprattutto americane, prima che arrivino nel palinsesto televisivo. Subsfactory.it propone i sottotitoli in italiano di numerose serie tv americane e non solo, e sullo stesso argomento c'è anche Italiansubs.net.

L'importante, comunque, è capirsi: di seguito, una infografica con la diffusione delle lingue nel mondo.

World's Language Families 2011