Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Tra web e realtà

Ghostbusters

Aggiornamento: mercoledì 5 settembre 2012, ore19.14

Un'epoca è illustrata dai suoi capolavori, ma è illuminata anche dalle opere che rappresentano il più basso livello sociale del gusto, affermava il critico d'arte e di letteratura Mario Praz (1896 – 1982).

Queste parole valgono ancora oggi, mentre viviamo anni in cui l'alto e il basso si mescolano molto più frequentemente rispetto all'epoca della modernità, grazie anche all'azione svolta dalle nuove tecnologie.

Come è ormai chiaro, infatti, si possono ottenere buoni risultati quando l'integrazione fra mondo reale e mondo digitale viene realizzata con accortezza, bilanciando la concretezza del mondo fisico con le possibilità offerte dal mondo della comunicazione digitale.

D'altra parte, il rapporto fra tecnologie e forme della cultura è sempre in evoluzione, ora più lentamente ora più velocemente.

Ad esempio, la linea di pensiero che parte dal geografo ed economista Harold Innis (1894 – 1952), prosegue con il mediologo Marshall McLuhan (1911 – 1980) ed arriva a Derrick de Kerckhove (1944) ipotizza che le tecnologie di costruzione dei prodotti culturali siano collegate, in vario modo, con alcuni grandi categorie sociali come lo spazio, il tempo, le strutture politiche, l'antropologia culturale, le attività fisiologiche del cervello umano.

Il dibattito è molto ampio in quest'area, e sul rapporto tra cultura e tempo libero, si può leggere, ad esempio, l'intervento di Donald Sassoon, professore di Storia Europea Comparata alla Queen Mary University of London, pubblicato ieri sul supplemento cartaceo Domenica de Il Sole 24 Ore (2 settembre 2012, pag. 41).

Tra web e realtà è il titolo di questo post. E sono in arrivo notizie che viaggiano tra mondo fisico e digitale.

A partire dal seminario La comunicazione politica dalla tv al web, all'Università LUISS di Roma, mercoledì 12 settembre 2012, dalle 15 alle 19, viale Romania, 32, aula 203, con la presenza di giornalisti e studiosi, tra cui Sergio Fabbrini, Michele Sorice, Leonardo Morlino, Sara Bentivegna, Donatella Campus, Luca De Biase, Marco Damilano, Jacopo Jacoboni, Gianpietro Mazzoleni, Massimiliano Panarari. Il seminario si svolge in occasione della presentazione del Master in Media Relations e Comunicazione Istituzionale organizzato dalla School of Government dell'Università LUISS: il corso si svolgerà a Roma a partire da novembre 2012 ed è progettato dall'Università LUISS e dall'Università Cattolica di Milano, con la direzione congiunta dei proff. Michele Sorice (Università Luiss) e Ruggero Eugeni (Università Cattolica). Domanda di ammissione entro il 30 settembre 2012. Costo del corso: 6.500 euro. Per informazioni complete sul Master: qui.

Sul tema della comunicazione politica, si segnala anche la call for papers per il Convegno annuale dell'Associazione di Comunicazione Politica (Torino, 13 – 15 dicembre 2012) I contributi, prevalentemente di taglio accademico, andranno inviati entro il 21 settembre 2012 all'indirizzo e-mail: convegno.asscom@unito.it e le aree di interesse sono tre: la popolarizzazione Italian Style; comunicare per vincere e per decidere; la comunicazione in movimento: nuovi soggetti e nuovi flussi fra partecipazione e protesta.

Allargando la riflessione all'area più generale degli studi sulla comunicazione, è stato recentemente pubblicato il libro Assessing Communication. Integrated Approaches in Political, Social and Business Context, a cura di Michele Sorice (direttore Centre for Media and Communication Studies "Massimo Baldini" dell'Università LUISS di Roma), Luiss University Press, Roma 2012.

Ancora all'Università LUISS di Roma, sono aperte le iscrizioni al Luiss Entepreneurship for Development Center, fino al 20 settembre 2012. Si tratta di un incubatore per start up, partecipato da alcune rilevanti realtà italiane del venture capital. Le iscrizioni sono aperte a laureati da non più di 12 mesi o studenti iscritti all'ultimo anno di laurea specialistica, con forte propensione alla creazione d'impresa. Sono disponibili anche borse di studio. Ulteriori informazioni anche in questo post di Gianluca Dettori (fondatore dPixel) sul suo blog su Nòva100-Sole 24 Ore.

Infine, in ambito accademico, sono aperte fino al 30 settembre 2012 le iscrizioni al Premio di laurea Talent Almanack, dedicato ai laureati e ai laureandi delle Università di Milano che entro dicembre 2012 abbiano discusso la tesi sul tema: "il possibile circolo virtuoso tra sviluppo del business e creazione di valore sociale". Si tratta di un concorso di cui avevo scritto più diffusamente qui (su questo NòvaBlog).

E comunicazione fa rima anche con innovazione.

Un caso di innovazione sociale in corso è quello di The Hub Roma, sezione romana della rete internazionale di Hub dedicati all'innovazione sociale. Oggi, i primi hubbers hanno iniziato a prendere confidenza con la struttura in viale dello Scalo San Lorenzo, 67 a Roma. Per aggiornamenti, si può leggere questo post di Dario Carrera, co-fondatore di The Hub Roma.

Ed è appena stato pubblicato un libro dal titolo emblematico: Roma per sempre. Storie quotidiane della Città Eterna, di Marco Proietti Mancini (Edizioni della Sera, Roma 2012). Un viaggio nella Capitale italiana attraverso lo spazio, il tempo, le emozioni e i ricordi dell'autore (classe 1961).

Per chi è interessato alla scena artistica contemporanea a Roma, domani 6 settembre 2012, a partire dalle 18.30 a Roma è in programma la festa di finissage della mostra Re-Generation, dedicata all'arte contemporanea a Roma. Appuntamento al Macro Testaccio, piazza Orazio Giustiniani, 4. A partire dalle ore 22, inoltre, si svolgerà la presentazione live, in prima assoluta, di Plug: un nuovo genere musicale, ideato da un gruppo di musicisti, artisti e performer (i Plugger), che scompongono, rigenerano e rinnovano il patrimonio musicale ereditato dai grandi del rock, restituendolo in inediti "brandelli".

Inoltre, da sabato 8 a mercoledì 12 settembre 2012 è in programma la quinta edizione del Festival Internazionale di Letteratura e Cultura Ebraica a Roma, in vari luoghi al Ghetto (zona centro storico). A cura di Ariela Piattelli, Raffaella Spizzichino e Shulim Vogelmann. Ingresso libero fino ad esaurimento posti: per informazioni tel. 060608 (tutti i giorni dalle 9 alle 21). Inaugurazione sabato 8 settembre con la Notte della Cabbalà, a partire dalle 21. Programma: qui.

Le Olimpiadi di Londra 2012 sono oramai terminate, ma sono in corso le Paralimpiadi (fino al 9 settembre). E senza dubbio, lo sport può essere fattore aggregante. Spoome, start up italiana tra le più interessanti nell'area dello sport, ha recentemente lanciato un progetto per portare lo sport nelle scuole, in collaborazione con Luca Corsolini, giornalista Sky Italia.

Tornando in tema di start up, sono in fase di sviluppo due realtà all'interno di H-Farm, venture incubator italo-globale specializzato in attività digitali. La prima è Henable ed è una app messa a punto da Ferdinando Acerbi, 47 anni, un passato da olimpionico interrotto in seguito ad un incidente in cui ha riportato una lesione spinale. La app permette ai diversamente abili di ottenere direttamente dal mobile le autorizzazioni necessarie per accedere alle zone a traffico limitato in quasi tutti i Comuni italiani. Dopo essersi registrati ad Henable, è sufficiente caricare i documenti e il tesserino d'invalidità e, ad ogni spostamento, il Comune che si desidera raggiungere verrà avvisato tramite e-mail e riceverà contestualmente la documentazione. Tra le prime partnership strette, quelle con l'Associazione Unità Spinale Ospedale Niguarda, l'Associazione Nazionale Ciechi e l'Associazione Nazionale per la Lotta alla Distrofia Muscolare.

La seconda è NonaBox: si tratta di un servizio realizzato da tre mamme per altre mamme. L'obiettivo è quello di semplificare la vita alle mamme che devono dividere il proprio tempo fra il lavoro e la cura del neonato: abbonandosi (il servizio è a pagamento, con varie tariffe) a NonaBox, si riceve mensilmente una scatola contenente prodotti selezionati per il bimbo (fino a 2 anni d'età).

Già, il lavoro. Tema di strettissima attualità. In tempi non certo allegri per giovani e meno giovani, fa piacere notare come il settore culturale non sia travolto dalla crisi come altre realtà. Nelle scorse settimane, Unioncamere-Camere di Commercio d'Italia ha presentato una indagine -  intitolata Excelsior – realizzata da Unioncamere e Ministero del Lavoro, dedicata al rapporto tra occupazione e professioni nel mondo della cultura. Dal 2007 al 2011, il numero di occupati nel settore culturale registra un +0,8% medio annuo, a fronte di un -0,4% medio annuo riscontrato per l'intera economia nazionale nello stesso periodo. Tra le professioni culturali più richieste dal sistema produttivo culturale secondo le assunzioni non stagionali programmate per il 2012: analisti e progettisti di software; operatori di apparati per la ripresa e la produzione audio-video; cuochi in alberghi e ristoranti.

Scarica Sintesi Indagine 'Excelsior' sulle professioni della cultura, a cura di Unioncamere e Ministero del Lavoro, agosto 2012

Cultura ed innovazione. Il terzo lato di questo triangolo è costituito dal tessuto urbano. E' stato appena pubblicato un e-book dedicato al percorso da attuare per arrivare alla "città intelligente": si tratta di una ricerca curata da Cittalia-Centro Ricerche delle città e dei Comuni d'Italia, coordinata da Paolo Testa, direttore Ricerche di Cittalia. Il testo propone uno spaccato dell'attuale dibattito italiano sulla smart city e contiene gli interventi di alcuni esperti sul tema, tra cui Andrea Granelli, Gloria Piaggio, Giovanni Menduni, Claudio Forghieri, Elisa Rosso e Gianfranco Presutti.

Scarica E-book 'Il percorso verso la citta' intelligente', a cura di Cittalia-ANCI Ricerche, settembre 2012

Si parlerà approfonditamente del rapporto fra creatività e territorio, invece, nella presentazione del libro L'impresa del Talento. I territori creativi delle aziende italiane, nell'ambito del Festival Letteratura di Mantova. Appuntamento sabato 8 settembre 2012 alle 18 a Mantova, Teatrino D'Arco, Piazza d'Arco, 2, con la presenza dei curatori del libro: Francesco Morace, Linda Gobbi, Giovanni Lanzone. Il testo, pubblicato da Nomos Edizioni (Busto Arsizio, Varese), nasce all'interno delle attività svolte da The Renaissance Link: associazione nata per valorizzare le realtà sociali ed aziendali positive in Italia. I curatori del libro sono tra i co-fondatori dell'associazione.

Scarica Invito presentazione libro 'L'Impresa del Talento. I territori creativi delle aziende italiane', Mantova 8 settembre 2012

E se una città vuole essere intelligente, è necessario anche che sorga su un territorio che sia organizzato in maniera intelligente. Il pensiero, in questo caso, va anche ad Adriano Olivetti e alle sue idee sul rapporto fra impresa e territorio. E fa piacere che alla 13.ma Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, il Padiglione Italia abbia aperto con una sezione su Adriano Olivetti (Architetture del Made In Italy. Da Adriano Olivetti alla Green Economy, a cura di Luca Zevi, Venezia, Tese delle Vergini all'Arsenale, dal 29 agosto al 25 novembre 2012, con il contributo della Fondazione Adriano Olivetti).

Ancora nell'ambito della Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, si segnala l'evento A Better World, a cura di Raffaella Guidobono e Alfred Von Escher (Studio 427 – Palermo), in programma dal 27 agosto al 25 novembre 2012 alla Serra dei Giardini di Castello, viale Giuseppe Garibaldi, 1254 (Venezia), con un ciclo di mostre, incontri, laboratori di design, architettura, cinema, botanica, web e cucina.

Scarica Programma completo evento 'A Better World', a cura di Studio 427 Palermo, 27 agosto – 25 novembre 2012 Biennale di Venezia

In tema di sperimentazione ed esplorazione di territori mediali, è arrivato in libreria il libro Il documentario animato. Un nuovo genere di racconto del reale e i suoi protagonisti internazionali di Lawrence Thomas Martinelli, giornalista e direttore del festival internazionale DOCartoon. Il testo, pubblicato dalla casa editrice Tunué (Latina), propone un'indagine sul campo nel mondo del documentario animato, a partire da autori e lavori emblematici. La stessa casa editrice ha inoltre pubblicato, recentemente, il libro Techno Vintage. Storia romantica degli oggetti tecnologici, di Elena Paparelli, giornalista e specialista di social media, classe 1977. Dalla macchina da scrivere Lettera 22 alla Vespa, dal walkman al telefono a disco, viene proposta una carrellata di oggetti che hanno segnato il passato prossimo e sono oggi diventati modernariato tecnologico.

E dal modernariato torniamo al giorno d'oggi, con gli effetti della crisi sulla società italiana. Se ne parlerà nelle Marche, a Capodarco di Fermo (Fermo) presso la Comunità di Capodarco, dal 7 al 9 settembre 2012 nel Decimo Forum della campagna Sbilanciamoci! Si tratta di un incontro annuale dedicato alla discussione delle forme alternative di economia, con particolare attenzione al welfare, ai giovani, ai diritti, alla dignità del lavoro. Sono previsti gli interventi, tra gli altri, di Nichi Vendola, Giulio Marcon, Don Vinicio Albanesi, Stefano Fassina, Pietro Vittorio Barbieri. Ingresso libero, per informazioni e registrazioni: info@sbilanciamoci.org.